XV di Francia – Fabien Galthié: “Possiamo definire questa partita una grande partita”

XV di Francia – Fabien Galthié: “Possiamo definire questa partita una grande partita”
XV di Francia – Fabien Galthié: “Possiamo definire questa partita una grande partita”
-

Se il XV di Francia non ha consegnato una copia perfetta con tensione nel primo periodo e qualche approssimazione dopo, Fabien Galthié è rimasto soddisfatto della prestazione della sua squadra. Un successo prezioso (13-28) per gli otto giocatori che hanno festeggiato la loro prima selezione questo sabato in Argentina.

I Blues iniziano bene questo tour estivo! Con una vittoria (13-28) contro l’Argentina, questa squadra leggermente rimaneggiata ha mostrato tutte le sue qualità. Al microfono di Canal +, l’allenatore del XV di Francia ripercorre questo successo: “È stata una prima partita di prova per molti giocatori, quindi sono stati un po’ presi in prestito all’inizio, ma sentivamo comunque che erano coerenti nella loro animazione e strategia. Abbiamo mantenuto la stessa strategia e si sono scatenati man mano che la partita procedeva davvero una grande vittoria di gruppo e individuale”.

Anche Fabien Galthié ha voluto approcciarsi al settore della mischia con un pack molto efficiente sebbene privo dei suoi dirigenti: “La mischia è stata molto buona, molto efficiente. Il nostro gruppo d’attacco è stato bravo nella conquista, nel tocco, nel portare la palla, in difesa. Abbiamo soddisfatto molte caselle che ci hanno permesso di vincere questa partita qualche punto di miglioramento… Penso che possiamo liberarci ancora un po’ ma hanno spuntato quello che bastava per vincere la partita. Penso anche ai papà dei giovani, con cui abbiamo giocato e che dovranno sono stati orgogliosi e felici davanti alla TV.”

Conclude il tecnico dei Blues: “Credo che possiamo definire questa partita una grande partita. In ogni caso, per loro resterà una prima partita vincente e una vittoria in Argentina”.

-

PREV Marie Badgley Northey mercoledì 29 maggio 2024, necrologio, necrologio, necrologio
NEXT Intorno alle scuole di Fleury-les-Aubrais, opere dipinte a terra per “far rallentare il conducente”