Scontri in Nuova Caledonia: altre due persone incriminate per abusi

Scontri in Nuova Caledonia: altre due persone incriminate per abusi
Scontri in Nuova Caledonia: altre due persone incriminate per abusi
-

Altre due persone sono incriminate in relazione ad abusi commessi a partire dal 12 maggio. Un uomo e una donna che avrebbero avuto un ruolo di coordinamento nelle azioni dei rivoltosi, in particolare a Vallée-du-Tir e Dumbéa. Oggi 13 di loro sono interessati da un’indagine giudiziaria.

In un comunicato stampa, sabato 6 luglio, il pubblico ministero ha annunciato che sono incriminati un uomo e una donna sulla quarantina nell’ambito dell’indagine giudiziaria sulle azioni dei presunti mandanti degli abusi commessi in Nuova Caledonia dal 12 maggio 2024.

Ora sono posti sotto controllo giudiziario. È in corso un’indagine sul ruolo di coordinamento che avrebbero potuto avere nelle azioni dei rivoltosi, in relazione alla creazione di posti di blocco, ad atti di violenza e di incendi commessi in particolare nel settore della valle del Tir e a Dumbéa.

Queste informazioni giudiziarie riguardano quindi oggi 13 persone, tra cui Christian Tein, una delle figure del CCAT (Cellula per il coordinamento delle azioni sul campo).

  • Complicità in tentato omicidio, dal 12 maggio 2024 al 19 giugno 2024 in particolare a Mont Dore, a Nouméa, a Dumbéa, a Hienghène
  • Rapina collettiva organizzata con armi, dal 12 maggio 2024 al 19 giugno 2024, a Nouméa, Dumbéa, Mont-Dore e Païta
  • Distruzione organizzata di beni altrui mediante mezzi pericolosi per le persone, dal 12 maggio 2024 al 19 giugno 2024
  • Partecipazione ad un’associazione per delinquere finalizzata alla preparazione di un delitto, dal 1° novembre 2023 al 19 giugno 2024
  • Partecipazione ad un’associazione per delinquere finalizzata alla preparazione di un reato punibile in 10 anni, dal 1° novembre 2023 al 19 giugno 2024
  • Partecipazione ad un’associazione per delinquere finalizzata alla preparazione di un reato punibile con la reclusione non inferiore a 5 anni, dal 1° novembre 2023 al 19 giugno 2024
  • Partecipazione a un gruppo costituito allo scopo di preparare violenza contro persone o distruzione o danneggiamento di cose, dal 1 novembre 2023 al 19 giugno 2024

-

PREV Auto radar: 126 nuovi veicoli schierati in Francia, scopri dove (e come individuarli)
NEXT Si sono invitati a una festa di motociclisti a Chaudfontaine per estorcere i loro “colori” a un presidente e a un vicepresidente di un altro club