un’ultima marcia per chiudere il mese di visibilità LGBTQIA+

un’ultima marcia per chiudere il mese di visibilità LGBTQIA+
un’ultima marcia per chiudere il mese di visibilità LGBTQIA+
-

Il mese della visibilità LGBTQIA+ si conclude in bellezza questo sabato 6 luglio 2024: una marcia finale della visibilità si terrà a partire dalle 13:00 a Saint-Pierre. È la terza volta che l’evento viene organizzato nella capitale meridionale. Questa marcia si svolge in un contesto particolare, segnato dalle preoccupazioni della comunità LGBTQIA+ riguardo al futuro dei propri diritti, mentre l’estrema destra è alle porte del potere. (Foto sly/www.imazpress.com)

“Dopo diversi mesi di trattative con il comune di Saint-Pierre, è stato finalmente grazie ai servizi della prefettura che abbiamo ottenuto l’autorizzazione a organizzare la 3a Marcia della Visibilità LGBTQIA+ del Sud. Questo evento, sostenuto da un collettivo di associazioni locali tra cui Planning Familial 974, La Collective Kwir, OriZon, Le FAAR, Sœurcières, NousToutes974 e con il sostegno dell’associazione Requeer, è stato creato in tempi record, contando esclusivamente sulla nostra volontà e determinazione” spiega l’associazione requeer.

La marcia per la visibilità LGBTQIA+ del Sud sarà anche l’occasione “per informare e diffondere un messaggio cruciale alla vigilia del secondo turno delle elezioni legislative, dove l’estrema destra è presente in tutte le circoscrizioni elettorali dell’isola”.

Le marce della visibilità “offrono uno spazio di aggregazione per diffondere un messaggio comune di vita, amore, lotta e speranza” sottolinea l’associazione.

“Occupando lo spazio pubblico, desideriamo trasmettere un messaggio di amore e solidarietà. Stiamo conducendo una campagna per l’inclusione totale delle persone LGBTQIA+ oltre i confini”, aggiunge.

A Reunion, e più ampiamente in Francia, le persone lesbiche, gay, bisessuali, trans, queer e intersessuali sono vittime quotidiane di violenza fisica e verbale, nonché di discriminazione nell’accesso ai diritti e ai servizi. Questi sono aumentati negli ultimi giorni. In Francia, quattro uomini sono stati condannati dopo una violenta aggressione omofobica. “Vedrete quando Bardella sarà al potere e Hitler ritornerà”, dissero alla vittima.

Questa marcia di chiusura, che avrà luogo il giorno prima del secondo turno delle elezioni legislative, riveste quindi “un importante carattere politico” per le associazioni organizzatrici. “Il risultato di queste elezioni è decisivo per il futuro della Francia e dei suoi cittadini. Questo sabato, 6 luglio, riuniamoci per celebrare le nostre identità e uniamo le forze per preparare il futuro”, chiedono.

“Qualunque sia il risultato, la lotta non si fermerà!”

www.imazpress.com / [email protected]

Notizie dall’Isola della Riunione, LGBTQIA, Mese della Visibilità, Saint-Pierre

-

PREV Coco Park Meknes operativo da questo sabato – Oggi Marocco
NEXT Fitch prevede “progressi limitati”