Victoria Starmer, la moglie discreta del nuovo primo ministro britannico: News

-

Rara davanti ai fotografi, Victoria Starmer, moglie del nuovo primo ministro britannico Keir Starmer, è soprattutto impegnata a preservare la vita privata della sua famiglia e intende, nonostante il suo ingresso al numero 10 di Downing Street, continuare il suo lavoro all’interno del pubblico servizio.

Molti britannici hanno senza dubbio scoperto venerdì il volto di questa alta bruna di 50 anni che ha condiviso la vita del capo del governo laburista per più di 20 anni e lo ha accompagnato, mano nella mano, a Buckingham Palace e poi a 10, Downing Street, ora casa sua.

Da quando Keir Starmer è diventato leader laburista nel 2020, e di nuovo durante la campagna elettorale, Victoria Starmer non ha mai rilasciato un’intervista. Le sue apparizioni pubbliche sono poche e rare: con il marito al seggio elettorale nei giorni delle elezioni, sulla tribuna del torneo di tennis di Wimbledon, oppure a Buckingham Palace per cene e ricevimenti ufficiali.

L’unica eccezione degna di nota: alla fine del 2023, quando accompagnò Keir Starmer sul palco della conferenza annuale del partito, indossando un abito rosso scarlatto con i colori laburisti.

– Avvocato –

Cresciuta nel nord di Londra, Victoria Starmer, nata Alexander, è la figlia di un padre contabile di origine ebrea polacca e di una madre dottoressa.

Studia giurisprudenza all’Università di Cardiff, dove dirige il sindacato studentesco. Successivamente fece una campagna per i laburisti durante il periodo di Tony Blair. Ha lavorato come avvocato in uno studio legale prima di entrare a far parte del Servizio Sanitario Nazionale (NHS) diversi anni fa.

Il nuovo premier ha raccontato più volte il loro incontro. Mentre lui faceva l’avvocato, Victoria aveva il compito di fornirgli i documenti e lui l’aveva chiamata al telefono per verificare la serietà del suo operato, in modo apparentemente ostile poiché lei aveva dichiarato poco prima di riattaccare: “Ma chi pensa che egli è?”

La coppia si è sposata nel 2007 e ha due figli, ora adolescenti, un ragazzo di 16 anni di nome Toby e una ragazza di 13 anni il cui nome non è mai stato reso pubblico. Vivono nel distretto di Kentish Town, nella circoscrizione elettorale nord di Londra dove è eletto Keir Starmer.

– “Piedi per terra” –

Nonostante il primo ministro si dichiari non credente, Victoria si impegna a trasmettere la tradizione ebraica ai figli, frequentando con loro la sinagoga e organizzando cene di Shabbat il venerdì sera.

Keir Starmer non è mai a corto di complimenti per “Vic”, definendola “molto impertinente” e “con i piedi per terra” in un’intervista con Vogue all’inizio di quest’anno.

Considerata da molti consiglieri del leader laburista una risorsa per il marito, questa appassionata di corse di cavalli si è comunque mantenuta a debita distanza dai media durante la campagna elettorale, con Keir Starmer che ha affermato di voler dare la priorità al figlio che stava superando questo anno gli esami finali di maturità.

Tuttavia, non ha potuto impedire alla stampa di discutere la sua testimonianza in tribunale a metà giugno in un caso in cui tre attivisti filo-palestinesi erano sotto processo per aver manifestato davanti alla casa degli Starmer contro la posizione del leader laburista sul conflitto tra Israele e Israele. Hamas a Gaza.

“Non mi sentivo bene, a dire il vero. Ero preoccupata e a disagio”, ha detto.

Quale “First Lady” sarà al 10 di Downing Street quando Keir Starmer avrà detto che “senza dubbio” continuerà a lavorare per il servizio sanitario nazionale?

Probabilmente non una Carrie Johnson, onnipresente accanto a Boris e soprannominata “Carrie Antoinette” dai suoi detrattori. Né probabilmente una Cherie Blair, brillante avvocatessa ma le cui certe dichiarazioni inopportune hanno talvolta messo in imbarazzo Tony Blair. Ma sarà schiva come il marito di Margaret Thatcher, il cui mantra era: “Sempre presente, mai presente”?

Keir e Victoria Starmer intendono comunque “proteggere fermamente” i loro figli dalle prossime luci dei riflettori mediatici, ha detto quest’ultima pochi giorni prima delle elezioni.

-

PREV Il rapporto raccomanda oppioidi da banco nella B.C.
NEXT Nessuna gara sprint al GP del Canada nel 2025