Trayce Jackson-Davis mancherà molto a Klay Thompson • Basket USA

Trayce Jackson-Davis mancherà molto a Klay Thompson • Basket USA
Trayce Jackson-Davis mancherà molto a Klay Thompson • Basket USA
-

L’intera difesa del Magic credeva che Klay Thompson sarebbe andato sul ferro con la mano sinistra. Ma all’ultimo momento, la guardia dei Warriors lasciò cadere la palla sopra la sua spalla per trovarla di Trayce Jackson Davis. Una bellissima offerta.

Questa è un’azione tra le altre che illustra il legame di gioco esistente tra i due uomini. “ È un bravissimo ragazzo, mi mancherà molto. », si rammarica l’interno oggi in riferimento alla partenza del suo compagno di gioco.

« Abbiamo avuto una grande sinergia in campo e abbiamo giocato molto bene insieme. Sarà diverso. Sento di eccellere nel pick-and-roll. Klay ovviamente ne ha attratti due (difensori) quando aveva la palla, ma abbiamo un altro ragazzo in squadra che lo fa molto bene come Steph Curry », ricorda Trayce Jackson-Davis, invitato al ristorante di Las Vegas da Klay Thompson quando lui e Brandin Podziemski furono arruolati.

L’interno dei giovani Warriors non potrà più contare anche sulla qualità di passaggio di Chris Paul, la cui avventura con i Warriors è anch’essa terminata. Per digerire al meglio la partenza di questi due uomini, l’Inter intende trascorrere l’estate sviluppando il suo gioco, con l’obiettivo di non essere più una semplice minaccia sui passaggi di pallonetto.

Anche l’allenatore della Warriors’ Summer League, Anthony Vereen, lo sfida a riuscire a mantenere il suo impegno nel gioco per periodi più lunghi: “ Riesci a mantenere questo livello di intensità per tutto il tempo? Puoi correre in transizione, fare canestri facili e proteggere il canestro per 30 minuti, invece che solo 15 o 20 minuti? »

Trayce Jackson-Davis, che la scorsa stagione ha giocato 17 minuti di media, è intenzionato comunque a chiedere consigli a Kevon Looney, che resta a San Francisco. Il debuttante lo aveva soppiantato anche nella top five dei Warriors.

-

PREV Il Senegal introduce una tassa sui suoi servizi digitali
NEXT Michael Chandler voleva affrontare un campione pericoloso per sostituire Conor McGregor all’UFC 303