Monoprix sotto processo per aver sfrattato un cieco e il suo cane guida

Monoprix sotto processo per aver sfrattato un cieco e il suo cane guida
Monoprix sotto processo per aver sfrattato un cieco e il suo cane guida
-

disabilità – A sei anni dai fatti, Arthur Aumoite spera in un risarcimento per la “violenza” e la discriminazione dovute alla sua disabilità

Non era più tornato a Marsiglia dopo i fatti, per non far rivivere ricordi “traumatici”. Sei anni dopo la sua violenta espulsione da un negozio Monoprix a causa del suo cane guida, Arthur Aumoite riprese il treno. Perché questo venerdì il tribunale penale giudicherà Monoprix e il direttore del negozio in questione.

Questa volta, il trentenne non vedente ha preferito fare il viaggio da Lille senza il suo cane guida. Sarà accompagnato dal marito. «È una scelta per garantirmi tranquillità, per non avere difficoltà di accesso e per restare concentrato sul pubblico senza preoccuparmi di darle da bere o di portarla fuori», aveva confidato il giorno prima del processo.

La sorte quotidiana dei non vedenti

La discriminazione è la quotidianità di molte persone non vedenti: ogni anno, secondo le associazioni, vengono denunciati più di 200 casi di rifiuto di accesso a negozi, taxi e altri luoghi pubblici. Arthur Aumoite non ha voluto fermarsi al resoconto. Lui e i suoi avvocati hanno combattuto affinché si svolgesse un processo. “Abbiamo fatto ricorso diretto per evitare che la nostra denuncia venisse ignorata, in cambio di una garanzia personale di 500 euro”, racconta.

“Il caso va ben oltre il caso di Arthur, non lo fa per la sua fama, come ho sentito dire(…) Leggi di più su 20minutes

Leggi anche:
Marsiglia: Il Monoprix che ha rifiutato un cane guida chiude i battenti fino a lunedì
Disabilità: Ancora troppi rifiuti di cani guida per non vedenti nei luoghi pubblici
Immerso in un centro di addestramento di cani guida per non vedenti

-

PREV Giochi Olimpici 2024 – Calcio. Il terzino del PSG Achraf Hakimi selezionato per il torneo di Parigi
NEXT Che tempo farà a Saint-Brieuc e dintorni venerdì 5 luglio 2024?