Samba Ndiaye chiede un’azione urgente e ponderata

Samba Ndiaye chiede un’azione urgente e ponderata
Samba Ndiaye chiede un’azione urgente e ponderata
-
Nuova politica ferroviaria in Senegal: Samba Ndiaye chiede un’azione urgente e ponderata

In un contesto in cui lo sviluppo dell’infrastruttura ferroviaria è diventata una priorità nazionale, Samba Ndiaye ha espresso riserve accogliendo con favore l’iniziativa del capo dello Stato Bassirou Diomaye Faye. Su iRadio, l’ex direttore generale dei Grands Trains du Sénégal (GTS) ha sottolineato l’importanza strategica delle ferrovie per lo sviluppo del Paese e ha chiesto un’attuazione diligente e ponderata di questa nuova politica.

Ieri, nel Consiglio dei ministri, il Presidente della Repubblica ha annunciato un’ambiziosa politica ferroviaria per modernizzare e ampliare la rete ferroviaria senegalese. Per Samba Ndiaye questo annuncio arriva al momento giusto, dopo numerose promesse non mantenute in passato.

“È davvero giunto il momento di farsi carico della questione ferroviaria in Senegal. Perché le ferrovie portano sviluppo”, ha detto.

Tuttavia, l’ex sindaco di Ndoffane non nasconde le sue preoccupazioni sulla tecnologia e sui ritardi nell’attuazione di questa nuova politica. Ha ricordato l’importanza di imparare dalle esperienze di altri paesi emergenti e di quelli con la popolazione più popolosa del mondo, dove la ferrovia svolge un ruolo cruciale nello sviluppo economico e sociale. “Con quale tecnologia, in quale arco temporale? Penso che queste domande potrebbero essere oggetto di riflessione”, aggiunge.

Il comunicato stampa del Consiglio dei Ministri ha sottolineato chiaramente l’importanza di questo progetto ferroviario per il Senegal, confermando la volontà del governo di fare della ferrovia una priorità nazionale.

Secondo l’ex direttore della Dakar Naval Repair Infrastructure Company (SIRN), “questa messa in evidenza della questione ferroviaria è essenziale, ma è necessario avere un approccio metodico e realistico per evitare le insidie ​​del passaggio”.

Inoltre, Samba Ndiaye chiede un’azione urgente ma ponderata, indicando che il successo di questa politica dipende da una pianificazione rigorosa e da un’esecuzione efficace. “Lo sviluppo della rete ferroviaria non deve essere solo una promessa politica, ma una vera e propria priorità nazionale, supportata da ingenti investimenti e scelte tecnologiche adeguate”, afferma.

Questa nuova politica ferroviaria potrebbe quindi segnare una svolta nello sviluppo del Senegal, purché venga attuata con discernimento e determinazione. Per Samba Ndiaye la sfida è significativa, ma è convinto che il Senegal possa riuscirci ispirandosi alle migliori pratiche internazionali e rimanendo fedele ai propri impegni.

-

PREV Biglietti truffa, privazione dell’acqua, un’estate di festival… Ciao Quimper!
NEXT Calcio. Anthony Buonocore, relatore della DFCO, ai Giochi Olimpici