43 VETTURE PER IL RITORNO DEGLI OLMI A IMOLA!

-

La 4 Ore di Imola costituisce il terzo round della European Le Mans Series 2024. Le prove libere e le qualifiche si svolgeranno venerdì 5 e sabato 6 luglio, mentre la gara domenica 7 luglio.

Il campo della 4 Ore di Imola comprenderà 43 vetture e 128 piloti. Tra loro ci saranno diversi vincitori dell’ultima 24 Ore di Le Mans: Nicklas Nielsen (Ferrari in Hypercar), Oliver Jarvis e Bijoy Garg (United Autosports in LMP2).

Per questo terzo round della stagione 2024, il campo sarà composto da 22 LMP2 (14 nella categoria LMP2 e 8 nella LMP2 Pro/Am), 10 LMP3 e 11 LMGT3. 128 piloti e 28 squadre rappresenteranno 30 nazioni diverse.

Per il primo dei due appuntamenti transalpini, visto che l’ELMS si recherà per la prima volta anche al Mugello il prossimo settembre, l’Italia sarà molto ben rappresentata, con quattro team e sette piloti.

LMP2: i vincitori del Castellet leader nella corsa al titolo

La 24 Ore di Le Mans non conta per la European Le Mans Series, i vincitori della 4 Ore di Le Castellet Sebastian Alvarez, Vlad Lomko e Tom Dillmann (Oreca-Gibson n. 43 del Concorso Inter Europol) unisciti a Imola con 33 punti e 7 unità avanti in testa alla classifica LMP2.

I successivi sette concorrenti sono separati solo da 12 punticon in seconda posizione e 26 punti l’Oreca N°22 de Filip Ugran, Marino Sato et Ben Hanley (Autosport Uniti).

Vittoriosi nel primo round in Catalunya, Lorenzo Fluxa e Malthe Jakobsen si presenteranno a Imola con 25 punti e sarà affiancato sulla Oreca n.37 del COOL Racing dall’ex campione ELMS, il francese Paul-Loup Chatin, pilota ufficiale Alpine nel mondiale WEC e che sostituisce il giapponese Ritomo Miyata, campione 2023 del Super GT e anche del Super Formula.

A 19 anni, il tailandese Carl Bennett farà il suo debutto nell’ELMS insieme a Ferdinand Habsburg e Frederik Vesti nell’altra COOL Racing Oreca, la n. 47.

Anche IDEC Sport ha 25 punti dopo i primi due round, e conta un punto davanti ai campioni LMP2 dell’Algarve Pro Racing, con 24 punti per il trio Alex Lynn, Olli Caldwell e Mathias Kaiser.

L’Oreca N°14 di AO by TF è sesto con 21 punticon al volante il vincitore della 4 Ore di Imola 2022, lo svizzero Louis Deletraz, ancora una volta associato al polacco Robert Kubica e al britannico Jonny Edgar.

I piloti italiani Matteo Cairoli e Luca Ghiotto saranno in pista rispettivamente con la Iron Lynx/Proton n. 9 e la Inter Europol Competition Oreca n. 34.

Panis Racing, Vector Sport e Nielsen Racing iscriveranno ciascuna una vettura in questo campo di 14 prototipi LMP2.

LMP2 Pro/Am: otto vetture per il terzo appuntamento del 2024

Altre otto vetture Oreca 07-Gibson rigorosamente identiche figurano nella LMP2 Pro/Am. L’unica differenza rispetto alla categoria LMP2 consiste nella presenza di un pilota con licenza Bronzo nell’equipaggio di ciascuna vettura.

L’Oreca N°29 del team Richard Mille by TDS conta 43 punti e un sottile vantaggio di 6 punti dopo la vittoria di Grégoire Saucy, Mathias Beche e Rodrigo Sales a Castellet.

Seguono i vincitori del primo turno, Alessio Rovera, François Perrodo e Matthieu Vaxivière 37 punti, prima della gara di casa di Rovera e AF Corse.

L’ex campione ELMS Giorgio Roda ha conquistato la sua seconda pole position della stagione a Le Castellet. Per la 4 Ore di Imola si schiererà nella Proton Competition n. 77 insieme ai suoi compagni di squadra Bent Viscaal e Rene Binder. Dopo il secondo posto in Francia, sono terzi 30 punti.

Questo campo di otto vetture è completato da DKR Engineering, Team Virage, Algarve Pro Racing, United Autosports e Nielsen Racing, con una vettura per ciascuno di questi team.

LMP3: RLR MSport leader dopo la vittoria a Le Castellet

La categoria introduttiva ai Prototipi di Le Mans presenterà ancora una volta un gruppo di dieci vetture ad alte prestazioni.

Vincitore del secondo turno in Catalunya, conta RLR MSport 7 punti in vantaggio dopo un weekend perfetto a Le Castellet, che ha visto Michael Jensen, Gaël Julien e Nick Adcock vincere dalla pole position.

Seconda la Ligier N°8 del Team Virage 31 punti, e l’obiettivo per Gillian Henrion, Julien Gerbi e Bernardo Pinheiro resta quello di ridurre il gap sulla Ligier N°15 del RLR MSport.

Campione in carica LMP3, COOL Racing (29 punti) è a due unità dal Team Virage. Seguito dal Duqueine N°4 della DKR Engineering (28 punti) e la squadra italiana Eurointernational (27 punti).

Il pilota francese Gaël Julien affiancherà i sudafricani Nick Adcock e Michael Jensen nella RLR MSport Ligier n. 15, dopo che il trio è finito appena fuori dal podio in Spagna.

Il team francese Ultimate è sesto. I fratelli Jean-Baptiste e Matthieu Lahaye saranno affiancati sulla loro Ligier n. 37 da Alexandre Yvon, in sostituzione di Eric Trouillet.

Il WTM numero 12 del Rinaldi Racing Duqueine arriva a Imola pieno di fiducia dopo che Torsten Kratz e Leo Weiss hanno recentemente vinto la prima gara ‘Road to Le Mans’, sui 13,6 chilometri del circuito della 24 Ore.

Solo con 4 punti segnato al termine delle prime due gare dell’ELMS, Kratz, Weiss e il loro compagno di squadra Oscar Tunjo sperano che questa vittoria a Le Mans segnerà un punto di svolta per la squadra tedesca.

Il campo LMP3 è completato da DKR Engineering, Inter Europol Competition e Racing Spirit of Leman.

LMGT3: Nicklas Nielsen, vincitore della 24 Ore in pista nell’ELMS!

Il danese Nicklas Nielsen sarà ancora nell’euforia della vittoria, dopo aver contribuito a garantire il secondo successo consecutivo della Ferrari alla 24 Ore di Le Mans. Vincitore della 4 Ore di Barcellona con la coppia padre-figlio Johnny e Conrad Laursen, sarà al volante della Ferrari 296 LMGT3 n. 50 del Formula Racing.

Vincitori della 4 Ore di Le Castellet sulla Ferrari 296 N°55 di Spirit of Race, David Perel, Duncan Cameron e Matt Griffin (35 punti) conta solo due unità in anticipo.

Conta il team italiano Iron Lynx 33 punti dopo i due podi della Lamborghini Huracan di Hiroshi Hamaguchi, Axcil Jeffries e Andrea Caldarelli.

La Ferrari numero 86 del GR Racing è terza nella classifica generale provvisoria dopo le prime due gare. Gli italiani Riccardo Pera e Davide Rigon saranno ancora una volta associati al loro compagno di squadra britannico Michael Wainwright.

Conta la squadra inglese 28 punti, 1 davanti alla Ferrari n. 50 della Formula Racing e 5 sull’Aston Martin Vantage n. 59 di Valentin Hasse Clot, Derek Deboer e Casper Stevenson di Racing Spirit of Leman.

Campione in carica LMGTE, Proton Competition è sesto con 16 punti. L’ex campione ELMS Matteo Cressoni sarà sulla pista di casa a Imola insieme a Julien Andlauer e Claudio Schiavoni sulla Porsche 911 GT3 R LMGT3 n. 60.

Il campo LMGT3 è completato da Iron Dames, JMW Motorsport, Kessel Racing e Grid Motorsport by TF.

François LEROUX

Foto: Antoine CAMBLOR

-

PREV Tour de France in Ariège: si alza l’atmosfera al Plateau de Beille, alla vigilia dell’arrivo dei corridori
NEXT Lo Stade Rennais inizia con un pareggio contro l’US Saint-Malo