“I giovani dei quartieri sono cittadini francesi come tutti gli altri”

“I giovani dei quartieri sono cittadini francesi come tutti gli altri”
“I giovani dei quartieri sono cittadini francesi come tutti gli altri”
-

Sì tesoro, quindi funziona? Questa è la frase atipica con cui Boulaya 242, il cui vero nome è Samba Pierchelvic, inizia ciascuno dei suoi video. Questo creatore di contenuti di Blesois non ha fatto eccezione alla regola quando ha deciso di prendere il telefono il 28 maggio per parlare delle elezioni europee.

Un video che conta 14 milioni di visualizzazioni

In modo insolito e divertente, Boulaya presenta tutti i candidati dei partiti francesi al Parlamento europeo. Le espressioni uniche del padrone di casa del centro giovanile di Molineuf diventano rapidamente virali e il video raccoglie quasi 14 milioni di visualizzazioni su X (ex Twitter). “È senza dubbio la migliore analisi politica degli ultimi vent’anni”ride un utente di Internet. “È meglio che rimanga con l’umorismo”risponde un altro utente.

Qualunque cosa. Boulaya ribadisce per le elezioni legislative e chiede il voto dei quartieri popolari, sovrarappresentati tra gli astenuti. “Siamo cittadini francesi come gli altri. Ci sono molte persone che vivono nei quartieri. È un diritto di tutti noi e solo il voto può cambiare le cose. »

Tuttavia, il 34enne non è sempre stato interessato alla politica. Ha interrotto le lezioni al liceo e non è riuscito a conseguire il diploma di maturità professionale nel commercio. “Ho preso delle strade un po’ strane. Non ne vado fiero. Nemmeno mia madre lo era. Ora ho un lavoro e una famiglia. Va tutto bene “confida l’uomo che ha dovuto lasciare il Congo Brazzaville all’età di 9 anni, a causa della guerra civile.

Da Fanon a Renaud

Ma qualcosa scatta. Samba Pierchelvic approfondisce la sua passione per la storia e la geografia. Legge Frantz Fanon (figura dell’anticolonialismo), ascolta Renaud e divora i documentari diFino a e di National Geographic. “Sono una persona con i piedi per terra. Mi piace conoscere ciò che mi circonda. » Questo leader del settore dei cosmetici ammette anche che la nascita del suo primo figlio nel 2015 ha aumentato la sua consapevolezza politica.

Qualche anno dopo, è durante la pandemia di Covid-19 che realizza i suoi primi video. “Ero annoiato e il mio amico Niro (rapper i cui cinque album sono certificati oro) lo faccio: Ti esprimi bene, sei un provocatore, provaci! “È stato allora che la gente ha iniziato a seguire le mie sciocchezze. »

Un sentimento di sfiducia nei confronti degli eletti

Nei suoi video Boulaya non usa mezzi termini nei confronti di coloro che definisce i « politicanti » : “Vediamo solo i funzionari eletti al momento delle elezioni. Sono lì solo per i propri interessi, lui castiga. I giovani dei quartieri non si sentono rappresentati, né a destra né a sinistra. »

Una constatazione che tende a peggiorare, secondo il creatore del contenuto, a causa delle elezioni precedenti: “Sento sguardi critici. » Secondo lui sono in discussione i discorsi di alcuni candidati del Raggruppamento Nazionale in tutto il paese. “Sappiamo di cosa tratta questa festa capace. Non dimentico tutto quello che è stato detto. La Francia è un paese di diversità, lui continua. Non importa il candidato alle elezioni, voterò sempre contro la RN. »

Resta da vedere se le sue chiamate al voto peseranno sulla bilancia dei 77.000 astenuti del Loir-et-Chériens per il secondo turno delle elezioni legislative, questa domenica 7 luglio.

-

PREV Un uomo sospettato di aver pianificato un attentato in Francia è stato denunciato in Svizzera
NEXT Un morto, sei feriti di cui tre in assoluta emergenza a Parigi dopo che un’auto si è schiantata contro la terrazza di un bar