nel Mékinac nessun comune è escluso

nel Mékinac nessun comune è escluso
nel Mékinac nessun comune è escluso
-

Ricordiamo che nell’ultima versione dell’RCI, consultabile sul sito MRC, è previsto che nessuna turbina eolica venga costruita a meno di 500 m dalla linea di demarcazione tra due terreni. Tuttavia, i proprietari potrebbero concordare di concedere una servitù a uno dei loro vicini, il che ridurrebbe questa distanza.

Tenendo conto delle possibili servitù, gli impianti eolici potrebbero quindi vedere la luce nei tre comuni a sud del MRC, nonostante quanto si potesse intuire dalla mappa presentata nel progetto RCI.

Quattro zone del territorio di Saint-Tite potrebbero quindi ospitare tecnicamente turbine eoliche. A Hérouxville ci sono due di queste zone. Infine, a Saint-Séverin si contano quattro zone, di cui due di notevoli dimensioni ai confini sud-ovest (Shawinigan) e nord-est (Saint-Adelphe).

Si noti inoltre che, secondo questa mappa aggiornata, le aree in cui le turbine eoliche potrebbero vedere la luce sono notevolmente ampliate nel territorio di Saint-Adelphe e Sainte-Thècle.

Una nuova versione della mappa che presenti queste zone in modo distinto dovrà essere messa online a breve, promette l’MRC. Non è stata apportata alcuna modifica al documento disponibile online, ve lo assicuriamo.

Ricordiamo che il progetto RCI prevede una distanza minima pari a quattro volte l’altezza dell’impianto eolico tra lo stesso e l’eventuale abitazione già realizzata. Per quanto riguarda il principio di reciprocità, esso stabilisce la distanza di separazione tra un impianto eolico esistente e una nuova costruzione a 500 m. A meno che non sia stata concessa una servitù, il proprietario dovrebbe quindi conservare la possibilità di costruire nuovi edifici ovunque voglia sul suo terreno.

Il progetto RCI è stato presentato tramite una mozione durante l’ultima riunione pubblica del consiglio dei sindaci del MRC di Mékinac, il 19 giugno. Dovrebbe essere adottato ufficialmente nella prossima sessione, il 10 luglio.

Tieni presente che il documento deve quindi ricevere l’approvazione del governo del Quebec prima di poter essere applicato.

-

PREV L’antisemitismo mina la vita di 8 ebrei su 10 in Belgio
NEXT Concerto dell’Orchestra Nazionale dell’Ile-de-France