rendimenti in calo a Deux-Sèvres

rendimenti in calo a Deux-Sèvres
rendimenti in calo a Deux-Sèvres
-

Il ritorno del tempo soleggiato a Deux-Sèvres ha permesso agli agricoltori di iniziare la raccolta. Ai quattro angoli del dipartimento, le macchine agricole tornano in azione negli orzi invernali. I primi rendimenti non sono eccezionali.

Questo non è il raccolto del secolo , constata il responsabile dei cereali della Vendée Sèvres Négoce. Secondo lei, la mancanza di sole e di calore durante tutto il ciclo vegetativo ha notevolmente ostacolato la fertilizzazione e ci ritroviamo con rese basse. Stimiamo una media tra i 58 ed i 60 quintali per ettaro. » Impossibile per lei fare un paragone con il 2023. È stato un anno molto bello. » Secondo questo manager, ne mancano dai cinque ai dieci quintali a seconda del settore. » Possiamo comprendere la delusione dei produttori, che visivamente si aspettavano di meglio.

800 mm di precipitazioni

Per quanto riguarda Pamplie, Christophe Limoges segnala un calo dei rendimenti. Abbiamo fatto 60 quintali per ettaro. Di solito eravamo circa 75. Considerando le condizioni meteo, nessuna lamentela Egli ha detto.

Nel sud del dipartimento, François Pétorin non si aspettava un miracolo. Da quando ha seminato l’orzo, a metà novembre, sono caduti 900 mm d’acqua. Nonostante tutto, questo coltivatore di cereali annuncia 61 quintali per ettaro, invece dei soliti 70.

Per quanto riguarda l’orzo primaverile, seminato tardivamente all’inizio dell’anno a causa del maltempo, non è ancora completamente maturo. Se il sole persiste un po’, dovrebbe essere raccolto questa settimana. Con sede a La Rochénard, Alain Saboureau lo conferma. Vista la pioggia l’ho seminato tre settimane più tardi del solito. Finora tutto sembra a posto. Penso che sarò nella media in termini di rendimenti Egli ha detto.

Per quanto riguarda la colza, la raccolta dovrebbe iniziare questa settimana. Ma anche in questo caso sottolinea il responsabile dei cereali della VSN significativa pressione di malattie dovuta all’umidità » e parlare ancora una volta “eterogeneità dei rendimenti.

Tra pochi giorni le mietitrebbie entreranno in azione nei campi di grano. Anche in questo caso i rendimenti non saranno certamente all’altezza delle aspettative degli agricoltori.

-

PREV Saint-Étienne: Davitashvili firma fino al 2028
NEXT Concerto dell’Orchestra Nazionale dell’Ile-de-France