Elezioni legislative 2024 in Gironda: la lista ufficiale dei candidati presenti al secondo turno

Elezioni legislative 2024 in Gironda: la lista ufficiale dei candidati presenti al secondo turno
Elezioni legislative 2024 in Gironda: la lista ufficiale dei candidati presenti al secondo turno
-

Par

Juliette Cardinale

pubblicato su

2 luglio 2024 19:07

Vedi le mie notizie
Segui le notizie di Bordeaux

Gli aspiranti deputati hanno tempo fino a martedì 2 luglio 2024, ore 18, per presentare la loro candidatura al secondo turno delle elezioni legislative anticipate. Conosciamo quindi il elenco ufficiale dei candidati che sperano di convincere gli elettori della Gironda questa domenica 7 luglio 2024.

Prima circoscrizione elettorale

  • Thomas Cazenave / Alexandra Martin (Rinascimento (ensemble))
  • Céline Papin / Tanguy Dassonville (Gli ecologisti (Nuovo Fronte Popolare))
  • Bruno Paluteau / Coralie Morel (Rally Nazionale)

Il ministro delegato ai conti pubblici, Thomas Cazenave, è riuscito a convincere gli elettori del suo collegio elettorale al primo turno (38,31%). Anche questo è il unico collegio elettorale della Gironda che ha portato in testa al primo turno un candidato della maggioranza presidenziale. Affronterà Céline Papin (seconda con il 34,23%) e Bruno Paluteau (3° con il 21%). Se gli occhi erano già puntati sulla prima circoscrizione elettorale della Gironda, lo sapranno ancora di più al secondo turno.

Seconda circoscrizione elettorale

  • Nicolas Thierry / Florence Guery (Gli ecologisti (Nuovo Fronte Popolare))
  • Véronique Juramy / Catherine Fabre (Rinascimento (Ensemble))

È uno dei pochi collegi elettorali della Gironda dove solo due candidati qualificato per il secondo turno. E soprattutto l’unico in cui il candidato RN non è arrivato al secondo turno. Il deputato uscente Nicolas Thierry è stato quasi eletto al primo turno con il 49,45% dei voti. La candidata della maggioranza presidenziale, Véronique Juramy, ha ottenuto il 29,08% dei voti.

Video: attualmente su -

Terzo distretto

  • Loïc Prud’homme / Marlène Tchikaya (LFI (Nuovo Fronte Popolare))
  • Ariane Ary / Sébastien Kerebel (Modem (ensemble))
  • Maryvonne Bastères / Serge Labrousse (RN)

Anche lui aveva un tocco in più per qualificarsi al primo turno. IL il deputato uscente Loïc Prud’homme domenica scorsa ha convinto il 49,83% degli elettori, davanti ad Ariane Ary della maggioranza presidenziale (27,25%) e Maryvonne Bastères del Raggruppamento Nazionale (19,56).

Quarto distretto

  • Alain David / Nordine Guendez (Partito Socialista (Nuovo Fronte Popolare))
  • Julie Rechagneux / Serge Bluge (RN)

Il deputato Alain David uscente (42,36% al primo turno) affronterà Julie Rechagneux (32,37% domenica scorsa) nella seconda circoscrizione avendo qualificato solo due candidati al secondo turno.

Quinto distretto

  • Grégoire de Fournas / Philippe Chagniat (RN)
  • Pascale Got / Véronique Ferreira (PS / Nuovo fronte popolare)

Il deputato uscente Grégoire de Fournas (42,32% al primo turno) affronterà la candidata del Nuovo Fronte Popolare, l’ex deputata socialista Pascale Got (31,79%). Stéphane Sence, candidato all’Ensemble (18,59%), si è ritirato blocca l’estrema destra.

Sesto distretto

  • Marie Recalde / Stéphane Delpeyrat-Vincent (PS (Nuovo Fronte Popolare))
  • Eric Poulliat / Maria Iacob (Rinascimento (Ensemble))
  • Jimmy Bourlieux / Jacques Colombier (RN)

La candidate de lasciò Marie Recalde si è qualificato con il 35,24% dei voti, davanti al deputato uscente Eric Poulliat (32,78%) e Jimmy Bourlieux del RN (27,07%).

Settimo distretto

  • Sébastien Saint-Pasteur / Marie-Laure Cuvelier (PS (Nuovo Fronte Popolare))
  • Bérangère Couillard / Frédéric Zgainski (Rinascimento / Ensemble)
  • Clémence Naveys-Dumas / Maxence Castagnede (RN)

IL il socialista Sébastien Saint-Pasteur è arrivata prima al primo turno (38,50%) davanti alla deputata uscente Bérangère Couillard (33,12%) e Clémence Naveys-Dumas (22,43%).

Ottavo distretto

  • Laurent Lamara / Jean-Pierre Vaillant (RN)
  • Sophie Panonacle / Loïc Ballongue (Rinascimento (Ensemble))

Nel Bacino, una circoscrizione molto contesa, il Raggruppamento Nazionale ha quasi raddoppiato i suoi punteggi ottenendo domenica il 36,83% dei voti. La deputata uscente Sophie Panonacle ha ottenuto il 31,75%. Marylène Faure del Nuovo Fronte Popolare, arrivata terza, ha ritirato la sua candidatura e chiamato a votare per Sophie Panonacle.

Nono distretto

  • François-Xavier Marques / Axel Robillard (RN)
  • Sophie Mette / Francis Gazeau (Modem (ensemble))

François-Xavier Marques del Raggruppamento Nazionale ha ottenuto al primo turno il 38,54% dei voti, davanti alla maggioranza presidenziale rappresentata da Sophie Mette (30,03%). Corinne Martinez, candidata dell’Unione della Sinistra, ha ritirato la sua candidatura e chiamato a votare per Sophie Mette.

Decimo distretto

  • Sandrine Chadourne / Richard Thibaud (RN)
  • Florent Boudié / Marie-Sophie Bernardeau (Rinascimento (ensemble))

Sandrine Chadourne (RN) si è qualificata con il 43,80% dei voti davanti a Florent Boudié (Ensemble) con il 29,96%. Il candidato del Nuovo Fronte Popolare, l’ecologista Pascal Bourgois, ha rinunciato al secondo turno e chiamati a votare “senza ambiguità” per Florent Boudié.

Undicesimo distretto

Niente ballottaggio per la circoscrizione di Blayais, lo ha previsto la deputata uscente Edwige Diaz rieletto al primo turno. Il vicepresidente dell’Raggruppamento Nazionale ha ottenuto il 53,33% dei voti.

Dodicesimo distretto

  • Rémy Berthonneau / Thomas Foucart (infermiera professionista)
  • Mathilde Feld / Lionel Chollon (LFI (Nuovo Fronte Popolare))

Rémy Berthonneau (RN) affronterà Mathilde Feld al secondo turno. Il candidato di estrema destra ha ottenuto al primo turno il 38,41% dei voti, mentre il candidato sindacale di sinistra ha convinto il 28,85% degli elettori.

Pascal Lavergne, deputato uscente della maggioranza, si è qualificato con il 27,62% dei voti. Ha annunciato il suo ritiro poco dopo i risultati ma non lo ha fatto non data istruzioni di voto.

Segui tutte le notizie dalle tue città e media preferiti iscrivendoti a Mon -.

-

PREV UBS completa la fusione delle sue attività svizzere con Credit Suisse
NEXT [En images] Migliaia di fragole e raccoglitrici