Hockey su ghiaccio. I Rouen Dragons 2024/2025 rivelano i loro volti

Hockey su ghiaccio. I Rouen Dragons 2024/2025 rivelano i loro volti
Hockey su ghiaccio. I Rouen Dragons 2024/2025 rivelano i loro volti
-

Par

Alessandro Canivet

pubblicato su

2 luglio 2024 15:10

Vedi le mie notizie
Segui 76-

Erano tenuti ad aspettare. Da quando avevano 18 annie Titolo nazionale acquisito a metà aprile 2024, contro i Boxers del Bordeaux, l’intero microcosmo dei Dragoni di Rouen attendeva con impazienza la nuova versione per la prossima stagione.

È stato finalmente lunedì 1 luglio 2024 che il velo è stato sollevato durante un evento per i partner organizzato presso la sede di Matmut. Partner storico del club, di cui si celebrerà il 25° anniversario in questa nuova stagione, Stéphanie Boutin, membro del comitato esecutivo del Gruppo Matmut, in particolare, ha colto l’occasione per riaffermare la supporto per le prossime tre stagioni.

Una nuova era

Alla presenza di gran parte dello staff di Rouen, Patrizio Ciacciil presidente, ha confermato l’ingresso nel capitale del club, poi il passaggio delle redini del club, al termine della prossima stagione, a Gaëtan Muller presente anche per l’occasione.

Il giovane, originario di Darnétal, presidente della società Sport Plus Conseil, ha affermato di “essere stato sedotto dal progetto di un club totem nella regione”. Anche vicepresidente dell’Asvel Lyon-Villeurbanne nel basket, Gaëtan Muller intende “fare affidamento sugli uomini sul posto per continuare a far funzionare la bella macchina”.

Poi Ragazzo Fournier direttore e Marc-André Thinel vicedirettore, prende la parola per trattare il tema sportivo. Il più atteso. Se inizialmente rinnovi contrattuali e partenze, e non ultime, hanno scandito la primavera, tutti erano in attesa di conoscere i nuovi volti gialloneri per la prossima stagione.

Video: attualmente su -

Setänen dovrà far dimenticare a Pintaric

Dopo la partenza di Pintaric per il Grenoble, la dirigenza del Rouen ha dovuto trovare un nuovo portiere per dimenticare il portiere sloveno. Il compito non era semplice e la scelta è ricaduta Oscari Setänen. 30 anni, il portiere finlandese 295 partite nella Liiga sembra essere ben attrezzato per subentrare. Volendo fare una nuova esperienza e vincere titoli, la sua scelta è caduta su Rouen. Verrà sostituito nel suo incarico da Gaëtan Richardtornato dopo tre stagioni al Bordeaux e poi al Gap, il cui arrivo era stato annunciato all’inizio della bassa stagione.

Una difesa da ricostruire

L’altro progetto della offseason era la difesa con l’intero contingente straniero da sostituire. Se non è ancora del tutto finita, attualmente sono in trattative due difensori, questo ha fatto buoni progressi. Prima città, Juho Tommila31 anni, difensore difensivo finlandese alto 1,84 me 83 kg, garantirà la leadership con la sua 487 corrisponde a de Liiga sul contatore. Dov’è?Alexander Lindelöf (28 anni, 1,84 m/89 kg), difensore offensivo svedese, porterà la sua mobilità in difesa. Con una qualità di passaggio superiore alla media, ma anche un buon tiro, sarà una risorsa per il power-play.

L’attacco è normalmente completo

In cantiere nel mese di marzo, poi rapidamente confermato ad aprile, Tomas Simonsen, 21 anni farà il suo ritorno sul ghiaccio di Rouen. Passato dal Rouen fino all’Under 17 e partito per l’Amiens, il giovane esterno che la scorsa stagione ha segnato 44 punti in 44 partite di Ligue Magnus sarà un elemento forte dell’offensiva del Rouen dove dovrà confermare il suo nuovo status internazionale.

Sarà accompagnato da di Jared Dmytriw Attaccante canadese, 26 anni. L’ala destra da 1,84 m/88 kg giocava nel Västeras, la seconda divisione svedese, come Lindelöf. Per la sua prima stagione da professionista (26 punti in 45 partite) porterà in particolare la sua velocità di pattinaggio. Giocatore completo, sarà una risorsa nei giochi di potere.

Altro svedese, Sebastian Bengtsson (1,75 m/82 kg), ala 29enne, arriva dal Turgovia, nella seconda divisione svizzera, dove ha segnato quasi 1 punto di media a partita. Presentato come un giocatore pericoloso, con un buon controllo del disco, capace di passaggi incredibili e di cambiare la partita da solo, sarà senza dubbio la punta di diamante dell’attacco dei Dragons.

L’ultimo attaccante Romano Colombano, 26 anni, di Briançon. Giocando da centro, ma capace anche di giocare come ala, il nazionale francese (1,89 m/87 kg) voleva tornare per fare un’esperienza all’estero. Alla fine, le argomentazioni di Rouen lo convinsero a impegnarsi in Normandia per confermare i suoi progressi dopo un’altra buona stagione a Briançon, sua città natale.

Ripresa ad agosto

Tutte queste belle persone si ritroveranno all’inizio di agosto sul ghiaccio dell’Ile Lacroix per iniziare la consueta preparazione pre-campionato. Il pubblico potrà scoprire la nuova squadra nel corso di due amichevoli. Prima il 18 agosto 2024 di fronte a Rabbiapoi il 23 agosto 2024 contro Cergy-Pontoise. Le grandi manovre inizieranno poi, a settembre, con l’avvio dell’ CHL. I giocatori di Fabrice Lhenry riceveranno il 6 settembre 2024, Klagenfurt e TrinecCampioni della Repubblica Ceca, il 8 settembre 2024. Tutto un programma per questa nuova versione dei Rouen Dragons che dovrà dimostrare presto di cosa è capace.

Segui le notizie da Rouen sul nostro canale WhatsApp

Segui tutte le notizie dalle tue città e media preferiti iscrivendoti a Mon -.

-

PREV Giro di Francia. “La vittoria è sempre possibile”, insiste Vingegaard
NEXT Questa Quinta Repubblica funzionerà come la Quarta: senza maggioranza.