Grand Poitiers accoglie il CPIE Seuil du Poitou

Grand Poitiers accoglie il CPIE Seuil du Poitou
Grand Poitiers accoglie il CPIE Seuil du Poitou
-

L’assemblea generale del CPIE Seuil du Poitou si è svolta sabato 29 giugno 2024, sotto la co-presidenza di Éliane Grellety e Agnès Calès e alla presenza di Pierre Nenez, vicesindaco di Poitiers responsabile della biodiversità e della rivegetazione.

Il Cinev (Centro di Iniziazione Natura e Ambiente di Vienna), certificato CPIE (Centro Permanente per le Iniziative Ambientali) nel 2003, celebrerà il suo 40° anniversario nel 2025. Il CPIE svolge diverse missioni: d Da un lato, l’educazione ambientale per tutti e dall’altro, il sostegno alle autorità locali e agli attori sociali ed economici in un approccio di sviluppo sostenibile.

Nel 2023, il CPIE Seuil du Poitou ha sensibilizzato 25.000 persone intervenendo in particolare sui temi della biodiversità, dell’acqua, dei rifiuti, del cibo, della salute e del giardino attraverso attività educative, formazione, sostegno, stand, attività laboratoriali e uscite nella natura.

“Se l’impegno dei dipendenti e dei volontari del CPIE al servizio dello sviluppo sostenibile e del percorso verso la transizione ecologica è totale, i mezzi per raggiungere questo obiettivo non sempre ci sono.si rammarica Agnès Calès. Per garantire l’equilibrio finanziario abbiamo dovuto integrare gli aumenti di ogni tipo che si sono verificati durante l’anno. Ma non rimaniamo in attesa e stiamo pensando di cercare sponsorizzazioni e partnership con il settore imprenditoriale. Il pericolo è arrivato da dove non ce lo aspettavamo più: la rivendita del mulino di Chitré e quindi il trasferimento a Beaumont-Saint-Cyr. »

Tanti progetti per il 2024

Sfida delle famiglie dei rifiuti “Z’hero” con il Pays Loudunais, Eau’lympiades a Loudun, programma di sensibilizzazione per gli agenti del comune di Chasseneuil-du Poitou, scienza partecipativa sulle farfalle con la città di Poitiers, sviluppo di un secondo atlante della biodiversità con Grand Poitiers, ripresa delle azioni di sensibilizzazione sul rischio di inondazioni con l’EPTB Vienne, sfida dell’acqua con gli abitanti di Saint-Georges-lès-Baillargeaux, Dissay e Chasseneuil-du-Poitou… sono tutti progetti che verranno quest’anno.

-

PREV Coderr costruisce 60 unità abitative a prezzi accessibili ad Alma
NEXT Ristoratori a Saguenay-Lac-Saint-Jean: un’offerta locale in crescita