Marc Fraysse sostiene Jean-Paul Bret a Villeurbanne

Marc Fraysse sostiene Jean-Paul Bret a Villeurbanne
Marc Fraysse sostiene Jean-Paul Bret a Villeurbanne
-

Il candidato repubblicano, eliminato al primo turno delle elezioni legislative di domenica 30 giugno, chiama a votare il dissidente di sinistra Jean-Paul Bret.

Dopo l’annuncio dei risultati delle elezioni legislative domenica sera, è giunto il momento delle alleanze politiche e dei ritiri. Nel Rodano, il Fronte Popolare, il Raggruppamento Nazionale e il Rinascimento sono primi rispettivamente in otto, quattro e due collegi elettorali. Tuttavia, i risultati finali rimangono imprevedibili con l’avvicinarsi del secondo turno.

Nella circoscrizione 6, restano in corsa solo due candidati: Gabriel Amard (Fronte Popolare) e il suo 46,29%, Jean-Paul Bret (PS) e il suo 19,94%. Al 4° posto, Marc Fraysse, candidato repubblicano, invita oggi i suoi elettori a scegliere il Partito socialista.

Leggi anche : Elezioni legislative a Lione: Loïc Terrenes invita gli elettori a “non cedere agli estremi”

Vota per la Repubblica

Con il 12,29% dei voti, Marc Fraysse è stato eliminato al primo turno delle elezioni legislative. In seguito a questa sconfitta, volle bloccare il Fronte Popolare. “Il signor Amard, candidato della LFI, porta avanti un progetto di divisione e disgregazione della nostra comunità repubblicana“, ha scritto in un comunicato stampa. Il candidato Les Républicains cita in particolare “l’aumento dell’antisemitismo”.

Marc Fraysse invita quindi i cittadini di Villeurbanne a votare per Jean-Paul Bret il 7 luglio. “Al di là delle nostre differenze, dei nostri percorsi, oggi c’è un solo obiettivo, votare per la Repubblica“, conclude.

Leggi anche : Triangolari, ritiri, duelli: le sfide del secondo turno nei 14 collegi elettorali del Rodano

-

PREV Traffico di droga | Sei arresti a Rimouski
NEXT I creatori di Winnipeg esplorano il potere unificante delle zine