Il Dax dovrebbe crollare in apertura

Il Dax dovrebbe crollare in apertura
Il Dax dovrebbe crollare in apertura
-

Il Dax dovrebbe iniziare la seduta di martedì in ribasso, secondo i calcoli delle banche e delle società di intermediazione.

I mercati azionari europei sono tornati sulla via della ripresa all’inizio della settimana. Lunedì l’indice tedesco ha guadagnato lo 0,9% a 18.326 punti. Ha così superato il massimo della scorsa settimana e ha consolidato le basi della sua ripresa, ha commentato Konstantin Oldenburger di CMC Markets.

Il conflitto doganale tra Unione Europea e Cina continua a preoccupare gli investitori. Gli operatori del mercato azionario guardano soprattutto alla prospettiva delle discussioni sulle tasse di importazione europee previste per le auto elettriche cinesi. Lunedì i segnali di pacificazione avevano dato sollievo alle case automobilistiche tedesche.

Dal punto di vista economico, i dati salienti sono previsti per venerdì: gli investitori attendono con impazienza l’indice dei prezzi PCE, considerato la misura dell’inflazione preferita dalla Federal Reserve americana. Gli investitori sperano che i dati sull’inflazione statunitense diano loro indicazioni su quando la Federal Reserve taglierà per la prima volta i tassi di interesse. Oggi sono attesi i dati del sondaggio sulla fiducia dei consumatori negli Stati Uniti.

Prezzi di chiusura europei

Indici di borsa e

-Futures lunedì

Dax 18.325,58

Futuro Dax 18.420,00

EuroStoxx50 4.950,98

Futuro EuroStoxx50 4.997,00

———-

Prezzo di chiusura dello stand Variazione in

Indici statunitensi lunedì percentuale

Dow Jones 39 411,21 +0,7%

Nasdaq 17.496,82 -1,1%

S&P 500 5.447,87 -0,3%

———-

Prezzo degli indici asiatici alle 07:00 Variazione in

Martedì Percentuale di tempo

Nikkei 39.083,77 +0,7%

Shangai 2.951,95 -0,4%

Hang Seng 18 104,48 +0,4

(Reporting di Stefanie Geiger, scritto da Christian Rüttger. Per domande, contattate la nostra redazione all’indirizzo [email protected] (per politica ed economia) o [email protected] (per aziende e mercati).

-

PREV Rinnovamento energetico: Itaca arriva a Nantes
NEXT Concerto dell’Orchestra Nazionale dell’Ile-de-France