Gli Oilers per salvare l’onore del Canada

Gli Oilers per salvare l’onore del Canada
Gli Oilers per salvare l’onore del Canada
-

FORT LAUDERDALE – Gli Edmonton Oilers hanno un’opportunità unica di unire un paese da una costa all’altra ed entusiasmare lo spirito canadese dei tifosi di hockey, anche in Quebec, in questa serata di Saint-Jean-Baptiste.

Alla banda di Connor McDavid manca solo un’ultima piccola vittoria contro i Florida Panthers per diventare leggendaria. Una partita. Una vittoria. Portare a casa la Stanley Cup dopo un’interminabile attesa di 31 anni e 15 giorni.

Questa sarebbe la prima volta dalla conquista dei Canadien il 9 giugno 1993, al Forum di Montreal.

“Come appassionato di hockey canadese, uno dei miei primi ricordi è il sogno di vincere la Coppa da giocatore”, ha ricordato Zach Hyman di Toronto, che aveva solo un anno nel 1993. “Fa parte della nostra cultura e di ciò che siamo. Tutti i giovani appassionati di hockey sognano di crescere.

“Sono sicuro che significherebbe molto per tutti i canadesi, non importa se sono tifosi degli Oilers. Visto il modo in cui è andata questa serie, molte persone credono in noi e vogliono vedere un buon finale per una bella storia. »

La bella storia è quella che la troupe di Kris Knoblauch scrive da 10 giorni. Dopo 0-3 nella serie, ha firmato tre vittorie consecutive per forzare lo svolgimento di questa partita finale. Lunedì potrebbe diventare la seconda squadra a vincere la Coppa dopo aver subito tre sconfitte dall’inizio.

L’unica volta che ciò accadde fu nel 1942, quando i Toronto Maple Leafs ribaltarono la situazione contro i Detroit Red Wings. L’anno successivo Maurice Richard fece il suo debutto con la divisa dell’Habs. È passato un po ‘di tempo.

“Devi prepararti come al solito”, ha detto McDavid. Questa non è una partita normale. Tutti lo capiscono. Ma dobbiamo renderlo il più ordinario possibile nelle nostre teste. Abbiamo fatto un buon lavoro dando il meglio di noi nei momenti importanti, e questa volta non sarà diverso. »

Gli Oilers sono stati eliminati cinque volte in questi playoff e hanno sempre risposto con disinvoltura. Hanno vinto le ultime tre partite con un margine di 18-5 in termini di gol segnati. La sfida, avete indovinato, è imponente per i Panthers.

Alla ricerca del primo campionato della sua storia, alla trentesima stagione di esistenza, la squadra della Florida vuole dimenticare tutto quello che è successo negli ultimi dieci giorni e concentrarsi sul compito da svolgere. Avrà una quarta e ultima possibilità per chiudere i conti davanti ai suoi sostenitori.

Se vogliono trovare un po’ di conforto, la squadra di casa è 12-5 nella storia delle finali. Stessa prestazione quella che segna il primo gol.

“Bisogna iniziare bene”, ha detto Ryan Lomberg. Le persone saranno molto rumorose. Sarà elettrico. Questo è un momento che i nostri tifosi meritano. Vorremo dare loro un bello spettacolo. »

L’allenatore Paul Maurice apporterà un piccolo cambiamento poiché Kyle Okposo tornerà al suo posto in quarta linea in sostituzione di Nick Cousins.

Ecco tre cose a cui prestare attenzione in Gara 7 della finale:

-

PREV Le nostre idee per le gite di questo martedì 16 luglio nella regione di Lorient
NEXT Tre anziani aggrediti dopo un’intrusione notturna in una casa di riposo a Tarn