Macron/Bardella: convivenza inevitabile? – Buon senso pubblico

Macron/Bardella: convivenza inevitabile? – Buon senso pubblico
Macron/Bardella: convivenza inevitabile? – Buon senso pubblico
-

A sei giorni dal primo turno le proposte si fanno più chiare e i rapporti si fanno tesi. In netto vantaggio nei sondaggi, il Raduno Nazionale ha presentato questa mattina il suo programma. Riduzione dell’IVA, “big bang dell’autorità a scuola”, ripristino delle sanzioni minime o addirittura il divieto di alcuni posti per chi ha la doppia cittadinanza… Giordania Bardella divide il suo programma in due: il “tempo delle emergenze” a cui seguirà in autunno il “tempo delle riforme”. A sinistra, Jean-Luc Mélenchon cristallizza le passioni. Il leader della France insoumise ha fatto apertamente sapere che “intende governare questo Paese”. Una posizione che scosse immediatamente gli altri membri del Fronte Popolare; “Lasciatelo stare zitto”, gli ha detto François Hollande. Il capo degli ecologisti, Marine Tondelier, ha dichiarato all’AFP che il leader dei ribelli non diventerà Primo Ministro. Bloccata tra questi due blocchi, la maggioranza cerca un’uscita di emergenza dalla crisi. Bruno Le Maire e Édouard Philippe non hanno nascosto la loro frustrazione. Lo scioglimento rompe tutte le dinamiche che l’ex inquilino di Matignon cercava di mettere in atto in vista del 2027. Di fronte ai sondaggi che collocano Renaissance e i suoi alleati al terzo posto, Emmanuel Macron si è rivolto in una lettera ai francesi, mostrando loro il suo “fiducia”. L’arrivo della Marina Militare a Matignon è davvero inevitabile? Di fronte all’ascesa del partito della fiamma, Mélenchon dovrebbe farsi definitivamente da parte? Stiamo andando verso una lunga crisi alimentare? Ne discutiamo con Adelaïde Zulfikarpasic, direttrice generale BVA France, Benjamin Morel, costituzionalista, docente di diritto pubblico all’Università di Parigi II Panthéon-Assas, Hadrien Brachet, giornalista politico a Marianne, collaboratore della Fondazione Jean Jaurès.

Vedi altro

-

PREV Giochi Olimpici di Parigi 2024: la piscina a onde di Sevran ovvero la storia di un progetto tempestoso – 10/07/2024 10:27
NEXT l’ambizioso progetto del museo Bonnat-Helleu è sulla buona strada