Un ULM manca l’atterraggio, rompe l’elica e il carrello anteriore sulla pista dell’aeroporto di Nevers [Vidéo]

Un ULM manca l’atterraggio, rompe l’elica e il carrello anteriore sulla pista dell’aeroporto di Nevers [Vidéo]
Un ULM manca l’atterraggio, rompe l’elica e il carrello anteriore sulla pista dell’aeroporto di Nevers [Vidéo]
-

Lunedì 24 giugno intorno alle 17:20 si è verificato un incidente aereo all’aeroporto di Nevers. L’aereo, un ultraleggero di peso inferiore a 500 kg, ha mancato l’atterraggio. L’elica e il carrello anteriore sono rotti. Il pilota, solo a bordo, è rimasto illeso.

Si è trattato di un piccolo incidente avvenuto lunedì 24 giugno all’aeroporto di Nevers. Un ultraleggero di peso inferiore a 500 kg, proveniente da Nîmes, ha mancato l’atterraggio sulla pista principale del Sangsue.

Secondo il pilota Didier Hassler, un 61enne di Nevers, durante l’atterraggio, “sono stato sorpreso da un forte vento. Il mio aereo ha iniziato a rimbalzare sulla pista. Fino a quando è caduto in picchiata. del muso. L’elica e il carrello anteriore si ruppe nell’impatto.”

L’ULM ha terminato la sua corsa a bordo pista. Le tracce lasciate sulla pista suggeriscono i rimbalzi degli aerei sulla pista.

Immediatamente sul luogo dell’incidente sono intervenuti la polizia e i vigili del fuoco dell’aeroporto di Nevers e il traffico aereo è stato brevemente sospeso.

Finalmente il traffico ha potuto proseguire sulla seconda pista (in erba) dell’aeroporto. Diversi aerei passeggeri, PC12, sono riusciti ad atterrare e decollare nonostante la chiusura della pista principale.

Un disastro simulato all’aeroporto di Nevers: storia di un’esercitazione mattutina

I gendarmi hanno dovuto attendere la partenza di due aerei sulla pista erbosa prima di effettuare le prime osservazioni sulla pista principale dell’aeroporto.

Era ancora chiuso questo lunedì intorno alle 19:45, mentre i vigili del fuoco sono intervenuti per verificarne lo stato.

Secondo un membro dell’aeroclub presente al momento dell’incidente: “questo tipo di incidenti sono rari. L’ultima volta che li abbiamo visti a Nevers è stato nel 2014.”

La Brigata della Gendarmeria del Trasporto Aereo Mulhouse-Basilea (BGTA) dovrebbe aprire un’indagine.

Simone Dubos

-

PREV Incontra le “Leggende dello Sport” al Museo delle Belle Arti di Beaune
NEXT Il canale di Bruxelles, un modo per alleviare la congestione delle strade del centro città?