Il cielo non deve più “cadere sulla testa” dei suoi abitanti, rassicura il sindaco

Il cielo non deve più “cadere sulla testa” dei suoi abitanti, rassicura il sindaco
Il cielo non deve più “cadere sulla testa” dei suoi abitanti, rassicura il sindaco
-

Era stato oggetto di scherno durante la collisione, perché il tempo era piovoso. Coloro che hanno criticato l’installazione del “cielo stradale” in un tempo pessimo probabilmente sapevano meglio di tutti che un tempo indegno del mese di giugno sarebbe caduto su Rennes proprio in questo momento. Per dargli un po’ di merito, Karma ha deciso di prendere in giro un po’ di più il sistema di ombreggiatura di Rennes facendolo cadere.

Annegata sotto gli scrosci d’acqua, questa grande rete sulla quale sono fissate migliaia di strisce colorate è caduta due volte la settimana scorsa, in particolare nella notte tra il 21 e il 22 giugno, la sera del Festival della Musica. “Noterete che nessuno è rimasto ferito”, ha detto il sindaco Nathalie Appéré, per sdrammatizzare la situazione. “Il dispositivo è molto leggero. È come se ti fosse caduta una foglia addosso”, assicura il socialista eletto.

Una richiesta dei vigili del fuoco per la sicurezza

La domanda è: perché il famoso dispositivo di ombreggiatura già installato nel 2023 sopra rue Le Bastard è già caduto due volte quest’anno, anche se l’estate scorsa non ha avuto incidenti.

Secondo Nathalie Appéré, se la struttura è caduta è perché quest’anno era appesa meno saldamente. “I vigili del fuoco devono essere in grado di abbassarlo molto rapidamente se devono intervenire nella zona.

Mercoledì sono attesi trenta gradi

C’è senza dubbio un’ambientazione da trovare. L’azienda che se ne è occupata deve tornare alla normalità e tutto tornerà alla normalità”, assicura il sindaco di Rennes, giocando sul fatto che il cielo “non ci sarebbe più caduto in testa”, riferendosi a quello di le famose frasi ricorrenti delle avventure di Asterix il Gallo.

Dieci giorni dopo la sua sospensione, il dispositivo di ombreggiatura installato a Rennes si rivelerà comunque utile. Mentre mercoledì per la grande svendita sono previste temperature superiori ai 30 gradi, la copertura del tetto potrà rinfrescare la principale via commerciale della capitale bretone. Perché è questo il suo ruolo, in un settore del centro storico dove è quasi impossibile piantare alberi.

-

PREV L’OM vuole separarsi da Chancel Mbemba!
NEXT Elezioni legislative 2024: la Francia politica in mappe e infografiche dopo le elezioni | LCP