Lunel: 28 giugno e 22 luglio, due date che segneranno la storia del centro cittadino

Lunel: 28 giugno e 22 luglio, due date che segneranno la storia del centro cittadino
Lunel: 28 giugno e 22 luglio, due date che segneranno la storia del centro cittadino
-

Il Comune punta a completare questo venerdì il cantiere del Cours Péri e annuncia la prima messa in servizio dei terminali di accesso al centro pedonale dopo Pescalune.

Questo venerdì sera del festival musicale, il Cours Péri sembrava, con qualche giorno di anticipo, voltare pagina sull’opera. Una serata di puro piacere per i commercianti dell’importante arteria nel cuore della città che hanno notato la rapida appropriazione del nuovo spazio da parte del pubblico. Tuttavia, è solo venerdì 28 giugno che vengono annunciati gli ultimi colpi dell’escavatore e la fine completa dello sviluppo del Cours Péri.
Così, sette mesi dopo la metamorfosi di Rue de la Libération, la trasformazione e la pedonalizzazione di alcune delle principali arterie e piazze del centro urbano è completata. Ecco un breve riassunto di questi diversi progetti che stanno giungendo al termine.

Il corso Péri è tornato pedonale

Il corso Gabriel-Péri, dall’inizio di rue Mistral fino a Place de la République, ha ormai la sua configurazione definitiva, fatta eccezione per la piantumazione di platani che avverrà in autunno.
Un cantiere sottoterra poi in superficie
Su quest’arteria i lavori sono consistiti innanzitutto nel rifare completamente la tubazione dell’acqua potabile e nella sostituzione di tutti i collegamenti in piombo (è stato necessario trattare anche parte di rue Mistral). È stato inoltre ripreso un tratto della rete dell’acqua piovana ed è stata migliorata la circolazione delle acque reflue. Soprattutto è stata realizzata una rete in fibra ottica soprattutto per controllare i futuri terminali di accesso al perimetro dal centro di vigilanza urbana presso il Municipio. Successivamente, la superficie e l’arredo urbano sono stati completamente rielaborati e Cours Péri come Place des Caladons è stato dotato di altoparlanti. Tra gennaio e aprile sono stati inoltre realizzati otto posti di sosta minuti gratuiti (40′ massimo) in rue Mistral.

Ménard, Rousseau, anche Moulin…

Il 28 giugno terminano anche altri progetti: in particolare la riqualificazione di rue du Captain Ménard e, come ampliamento, una parte di rue Sadi-Carnot. Qui sono state sostituite le reti dell’acqua piovana, dell’acqua potabile e dei servizi igienico-sanitari e sono state interrate due reti aeree Enedis.
L’accesso alla Place des Caladons è stato riorganizzato con la creazione di una scalinata e di due spazi verdi dove in autunno verranno piantati due tigli. Due spazi che saranno decorati con pareti a timpano in legno intrecciato che ricorderanno il carattere medievale del luogo.
volge al termine anche il lungo e doloroso cantiere di rue Jean-Jacques Rousseau. Le reti di acqua potabile, servizi igienici e acqua piovana sono state completamente rilevate e il parcheggio di Place Jean-Moulin è stato completamente trasformato con il desiderio di facilitare l’accesso agli automobilisti. Il parcheggio dispone ora di 11 posti sosta minuto, 1 posto PMR e 3 posti parcometro.
da notare che i lavori intrapresi presso la chiesa Notre-Dame-du-Lac continuano sulla facciata sud e sul retro del coro. Dovrebbero essere completati entro la fine di novembre.

Il programma del rientro a scuola

incrociato. Un cantiere si rincorre mentre il progetto di trasformazione del cuore della città prosegue fino all’estate del 2025. Dall’autunno cominceranno i lavori di riqualificazione dell’intera rue Sadi-Carnot. Le reti umide verranno rinnovate e le reti asciutte interrate. In autunno inizieranno anche i lavori dell’avenue Victor-Hugo, con un’attenzione molto significativa al verde e alla creazione di piazze davanti alle scuole. Si tratta della riqualificazione di un asse che il Comune ritiene importante, quello di collegamento tra il centro cittadino, il polo di scambio multimodale e la zona nord del Lunel. Infine e soprattutto, tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre inizierà il recupero totale della Place des Martyrs de la Résistance. Fino a Natale il cantiere dovrebbe concentrarsi tra place Louis-Rey e l’ex macelleria Nietto. Poi con lo smantellamento dell’ultima impalcatura, i lavori riguarderanno rue Marceau e lo spazio rimasto da trattare a Place des Martyrs.

-

NEXT Concerto dell’Orchestra Nazionale dell’Ile-de-France