Grave incendio alla Porte de Saint-Cloud: una decina di appartamenti distrutti, vigili del fuoco in sorveglianza

Grave incendio alla Porte de Saint-Cloud: una decina di appartamenti distrutti, vigili del fuoco in sorveglianza
Grave incendio alla Porte de Saint-Cloud: una decina di appartamenti distrutti, vigili del fuoco in sorveglianza
-

I mezzi dei vigili del fuoco sono ancora sul posto venerdì mattina. Giovedì, un grave incendio è scoppiato in un edificio in Avenue Dode de la Brunerie, nella zona di Porte de Saint-Cloud, nel 16° arrondissement di Parigi. L’incendio sarebbe scoppiato al 4° piano per poi propagarsi ai livelli superiori, nel vano scale, fino all’8° piano e al tetto. Diverse persone sono rimaste leggermente ferite, tra cui i vigili del fuoco. Il perimetro di sicurezza è ancora dispiegato, con i vigili del fuoco di sorveglianza.

“Il fumo è impressionante, ci sono decine di camion dei pompieri, l’intero quartiere è transennato”, ha testimoniato ieri pomeriggio un passante. Sui social network sono circolati video amatoriali che mostrano la grande colonna di fumo che si è alzata nel cielo della capitale e la potenza delle fiamme che hanno devastato diversi appartamenti, una decina secondo le nostre informazioni. Sul posto erano presenti quasi 60 macchine, comprese due gondole.

Alla fine della giornata di ieri, l’incendio è stato domato e 70 residenti hanno dovuto essere evacuati dall’edificio. Sono stati alloggiati allo stadio Jean-Bouin, a poche centinaia di metri da casa loro.

I vigili del fuoco sono rimasti sul posto tutta la notte. “Questa è la procedura in caso di catastrofi gravi”, ci hanno spiegato venerdì mattina i vigili del fuoco di Parigi (BSPP). Effettuiamo sopralluoghi, possiamo utilizzare termocamere. L’obiettivo è evitare qualsiasi ripresa dell’incendio. » Le macchine sono ancora in funzione per irrigare il materiale, a intermittenza. “2 o 3 macchine assicurano la sorveglianza. »

Mobilitati 175 vigili del fuoco

Al momento degli accertamenti, questa mattina, cinque vigili del fuoco sono rimasti leggermente feriti durante l’intervento, vittime in particolare di ustioni alle mani. Sono stati curati, in relativa emergenza, anche alcuni civili a causa di avvelenamenti causati dal pesante fumo liberato durante l’incendio. “Grazie ai 175 vigili del fuoco mobilitati per questo intervento”, ha salutato il cinquecentesco municipio del X.

-

PREV la promossa Balagne annuncia rinforzi, anche il Tolone (spento)
NEXT Perché finalmente il Museo d’Arte Moderna riaprirà solo a novembre