Il numero delle nuove imprese in Svizzera è in netto aumento

Il numero delle nuove imprese in Svizzera è in netto aumento
Il numero delle nuove imprese in Svizzera è in netto aumento
-

Nella prima metà dell’anno in Svizzera è aumentato il numero delle start-up. L’aumento è stato particolarmente marcato da parte francese.

Nella prima metà dell’anno sono state iscritte nel registro di commercio circa 27’329 aziende, precisa la piattaforma Startups.ch in un comunicato stampa diffuso venerdì. Ciò rappresenta un aumento del 3% su un anno.

Questa dinamica è riscontrabile in tutte le regioni del Paese, con un notevole contributo della Svizzera francese (+5,9%). E soprattutto il Canton Vaud (+13,9%), che da molti anni si posiziona come luogo attrattivo per le giovani imprese, sottolinea la piattaforma.

La regione di Zurigo, dall’economia forte e che ospita anche un Politecnico federale, ha registrato un aumento del 2,9%.

Il motore principale di questo sviluppo, l’intelligenza artificiale, suscita l’interesse delle aziende alla ricerca di soluzioni, ad esempio per automatizzare la contabilità o programmare robot per il servizio clienti. “È qui che entrano in gioco i giovani imprenditori”, osserva Startups.ch.

Inoltre sono sempre più giovani. La quota dei creatori d’impresa tra i 18 ei 27 anni è aumentata di un punto percentuale raggiungendo il 20,8%, mentre quella dei 28-37enni, anche se rimane la più numerosa, è diminuita significativamente, passando dal 39,4 al 32,8%.

I tassi di interesse moderati sono stati un altro motore di questo sviluppo, portando molti artigiani nei settori immobiliare ed edilizio a diventare lavoratori autonomi. I settori automobilistico e della carrozzeria hanno beneficiato negli ultimi anni del boom dei viaggi in camper e furgone.

Questa dinamica dovrebbe continuare nella seconda metà dell’anno e l’annata 2024 potrebbe concludersi con un record, osserva la piattaforma.

/ATS

-

PREV un attentatore in prova, un compleanno, piccoli acciacchi… Queste le novità di questo venerdì 19 luglio
NEXT Ecco cosa frena lo sviluppo del turismo in Marocco (Rapporto parlamentare)