Il FMI prevede una crescita superiore al 10% nel 2025

Il FMI prevede una crescita superiore al 10% nel 2025
Il FMI prevede una crescita superiore al 10% nel 2025
-

Il Senegal registrerà una crescita stimata al 10,1% nel 2025, mentre l’inflazione diminuirà del 2%. Lo ha dichiarato mercoledì a Dakar il capo della missione del Fondo monetario internazionale (FMI), Edouard Gemayel.

Per il momento, le proiezioni di crescita per il 2024 restano mantenute al 7,1%, in calo rispetto all’8,3% inizialmente previsto, ha indicato Gemayel, durante una conferenza stampa sulla presentazione della seconda revisione del programma di riforme economiche del governo del Senegal sostenuto dal FMI. “Quest’anno saremo al 4,8% in termini di crescita non legata agli idrocarburi”, ha osservato, sottolineando che l’inflazione continuerà a scendere, passando dal 4% al 3,9%. “Se mettiamo in prospettiva queste cifre confrontandole con la media dell’Africa sub-sahariana, per il 2024, la media è quasi del 3,8% mentre il Senegal è al 7,1%”, ha affermato Gemayel. Ha inoltre rivelato che il Senegal potrebbe, a seguito della revisione del Consiglio di amministrazione del FMI, ricevere verso la metà di luglio una dotazione di quasi 230 miliardi di FCFA (376,7 milioni di dollari) come parte del programma 2023-2026. Insistendo sulla politica di bilancio del Senegal, ha indicato che “il deficit di quest’anno, inizialmente stimato al 3,9%, sarebbe pari al 4,6% del PIL”, imputando questa situazione a diversi fattori, vale a dire “il pagamento degli interessi del servizio del debito, le obbligazioni non pagate degli anni precedenti , l’impatto della crescita di un valore che è stato rivisto leggermente al ribasso e l’aumento dello stanziamento per i sussidi energetici a causa dell’assenza di azioni politiche”. Per quanto riguarda i sussidi, Gemayel ha invitato le autorità senegalesi a favorire i cosiddetti sussidi mirati per sostenere meglio settori come l’istruzione, la sanità e gli investimenti. I sussidi non mirati sono “molto costosi” per il bilancio senegalese, ha lamentato, sostenendo “la graduale riduzione dei sussidi energetici” che, per quest’anno, “costeranno più di 500 miliardi di FCFA (circa 819 milioni di dollari). »

Di ScrivereComitato di redazione


#Senegal

-

NEXT Un automobilista si precipita sulla terrazza di un bar di Parigi, un morto e sei feriti