Una situazione finanziaria “sana” a Lévis

Una situazione finanziaria “sana” a Lévis
Una situazione finanziaria “sana” a Lévis
-

Giovedì il sindaco Gilles Lehouillier presenterà il primo quadro finanziario del comune. La sua amministrazione è impegnata a controllare meglio il proprio debito pur continuando il suo sviluppo.

Saremo in grado di fornire il quadro corretto nei prossimi cinque anni, esulta il sindaco di Lévis, Gilles Lehouillier. In un’intervista a Radio-Canada, promette più trasparenza e più prevedibilità delle finanze della città.

Si tratta del primo vero esercizio di questo genere dopo le fusioni municipali. Lévis non è più un sobborgoha detto per spiegare questo passo obbligato per la Città che ha conosciuto una crescita folgorante negli ultimi anni. Questo era il passo successivo da compiere per avere uno sviluppo più equo.

Questo è un grande passo avanti che stiamo facendo. Infine, cercheremo per la prima volta la prevedibilità.

Una citazione da Gilles Lehouillier

La città ha affidato allo studio Raymond Chabot Grant Thornton il mandato di tracciare un quadro della sua situazione finanziaria. Non avevamo quella competenza per proiettarci nel tempo. Nonostante un debito di 594 milioni di dollari al 31 dicembre e un’aliquota fiscale del 7,7% per l’anno in corso, l’azienda conclude che la situazione finanziaria di Lévis è sana. Nel complesso è sano.precisa il sindaco, in gran parte grazie al reddito.

Apri in modalità a schermo intero

La situazione finanziaria di Lévis è “sana”, ha assicurato il sindaco Gilles Lehouillier in un’intervista.

Foto: Radio-Canada / Philippe Kirouac

L’entusiasmo del mercato immobiliare si traduce in un aumento del reddito del 5% in media all’anno. Nulla suggerisce che rallenterà ancora per diversi anni a causa dei futuri investimenti nel settore immobiliare e industriale. Il sito di Davie e la riconversione del terreno di Rabaska costituiranno una risorsa per il futuro. Abbiamo effettuato alcuni calcoli sul reddito industriale, ma questi calcoli rimangono piuttosto conservativi.

Non rallentare lo sviluppo

Il quadro finanziario mostra che il debito continuerà ad aumentare nei prossimi anni perché lo sviluppo continuerà. Ad esempio, tra il 2019 e il 2023 sono state costruite 10.105 unità abitative. Da parte sua, la Città ha dovuto pagare lo sviluppo di 25 chilometri di nuove strade e reti metropolitane, oltre alla realizzazione di cinque nuovi parchi.

Per il sindaco questo è il prezzo da pagare per mantenere lo slancio. Non si tratta di ridurre i servizi ai cittadini. nuovi cittadini e non aggiungo poliziotti, non aggiungo vigili del fuoco”,”text”:”Perché una città in crescita non può dire: ho 6.500 nuovi cittadini e non aggiungo poliziotti, Non aggiungo i vigili del fuoco”}}”>Perché una città in crescita non può dire: ho 6.500 nuovi cittadini e non aggiungerò agenti di polizia, non aggiungerò vigili del fuoco.illustra.

Poiché la Città continua ad indebitarsi, dovrà anche concentrare i propri investimenti per garantire il potenziamento delle proprie infrastrutture. Il Comune ha effettuato una valutazione completa del proprio patrimonio. Per mantenerli sarà necessario investire massicciamente nei prossimi cinque anni, anche a costo di rinunciare ad alcuni progetti. Dovremo ridurre i nostri programmi di capitale, sì. Dovremo stare più attenti, riconosce Gilles Lehouillier, che non vuole dire subito a quale progetto i Lévisien dovranno rinunciare. L’esercizio resta da fare.

Se la Città non vuole rallentare il proprio sviluppo, dovrà trovare soluzioni altrove per contenere le proprie spese. Il sindaco non intende tagliare le buste paga, anzi. La City è più in modalità recupero.

Altri proventi

Lévis fa affidamento sulle tasse sulla proprietà per riempire il suo budget. Ciò rappresenta l’82% della base imponibile. Il quadro finanziario propone inoltre di diversificare le entrate, introdurre misure ecofiscali e utilizzare le eccedenze di bilancio per ripagare il debito.

Non avrei mai pensato che avremmo sviluppato la nostra città a questo punto. Siamo nei campionati più importantidice con orgoglio il sindaco.

Il quadro finanziario deve essere rivisto ogni 5 anni.

-

NEXT un gigantesco congresso vuole valorizzare il significato dell’Eucaristia – Portale cattolico svizzero