il Raggruppamento Nazionale ed Eric Ciotti ritirano il loro sostegno a due candidati per commenti antisemiti

-

Il presidente del Raduno Nazionale Jordan Bardella visita la fiera mondiale della difesa e della sicurezza Eurosatory, nel bel mezzo della campagna per le elezioni legislative, a Villepinte, il 19 giugno 2024. STEPHANIE LECOCQ / REUTERS

Due sostegni ritirati nello stesso giorno per lo stesso motivo. Il Raggruppamento Nazionale (RN) ed Eric Ciotti, che si alleano per le elezioni legislative, hanno ritirato, mercoledì 19 giugno, il loro appoggio al loro candidato Joseph Martin (1D collegio elettorale del Morbihan) e Louis-Joseph Pecher (5e collegio elettorale di Meurthe-et-Moselle) a causa dei commenti antisemiti da loro espressi sui social network.

Joseph Martin, dirigente del Flame Party che nel 2018 pubblicò un messaggio antisemita sui social network, “non ha più il sostegno del Raggruppamento Nazionale, è sospeso e verrà convocato in vista della sua esclusione”, ha dichiarato il partito di estrema destra all’Agence France-Presse (AFP), ricordando che da domenica sera non è più possibile ritirare la propria candidatura. In un messaggio individuato da Pubblicazioneil candidato RN in 1D Il collegio elettorale del Morbihan lo ha scritto nell’ottobre 2018 ” il gas [avait] reso giustizia alle vittime della Shoah”. Il post è stato cancellato mercoledì a mezzogiorno.

Da parte sua, Eric Ciotti ha ritirato la sua candidatura a Louis-Joseph Gannat, che correva sotto il nome di sua moglie Pécher, nel Meurthe-et-Moselle. “Diversi account sui social network, utilizzati sotto uno pseudonimo a lui attribuito, contengono commenti antisemiti, omofobi e osceni”ha spiegato in un comunicato il presidente dei repubblicani (LR), che gli altri dirigenti del suo partito cercano di escludere, dopo l’annuncio della sua alleanza a sorpresa con la RN una settimana fa.

Leggi anche | Elezioni legislative 2024 in diretta: dibattito tra Gabriel Attal, Jordan Bardella e Manuel Bompard il 25 giugno su TF1

Aggiungi alle tue selezioni

Jordan Bardella invoca la mancanza di tempo

“L’unione dei diritti che chiediamo deve proprio bloccare i torrenti di odio, antisemitismo e violenza portati avanti dall’estrema sinistra”ha aggiunto l’on. Ciotti che ha nominato sessantadue candidati alle elezioni legislative con il nome di “Repubblicani a destra”precisando di ritirare la candidatura al candidato.

Attraverso il media StreetPress, Louis-Joseph Pecher ha ammesso di aver avuto un account X, ora cancellato, che pubblicava messaggi antisemiti e omofobi. Questo intermediario assicurativo è figlio di Pascal Gannat, ex capo del Fronte nazionale dell’Ovest e amico intimo di Jean-Marie Le Pen, e fratello di Jean-Eudes Gannat, figura principale del movimento nazional-cattolico in Francia, con che ha fatto politica e ha manifestato contro il matrimonio per tutti.

Interrogato in mattinata sul post di Martin rivelato dai giornalisti, a margine di un viaggio elettorale a Seine-Saint-Denis, ha affermato che se un candidato che fa tali affermazioni fosse eletto il 7 luglio, non si siederebbe il gruppo RN all’Assemblea.

Leggi anche | Articolo riservato ai nostri abbonati Elezioni legislative 2024: gli “Amici di Eric Ciotti” si sono alleati con la RN, un gruppo eterogeneo in cui le LR sono in minoranza

Aggiungi alle tue selezioni

Prima di cercare di eludere il resto della domanda sulla verifica dei profili da parte del suo partito, lasciando intendere che si è trattato di un errore, quando il partito deve aver fatto “dozzine, anche centinaia di nomination (…) in poche ore “. Il signor Martin, tuttavia, era già stato candidato dalla RN alle elezioni legislative del 2022, all’epoca nella seconda circoscrizione elettorale del Morbihan. Aveva raccolto il 15,35% dei voti al primo turno, senza riuscire a qualificarsi per il secondo.

Interrogato dall’AFP, Adrien Villemin, il vice di Joseph Martin, ha detto che non desidera restare accanto al candidato investito dalla RN, ma ha detto che non sa se ha la possibilità di ritirarsi legalmente. “Penso che il quartier generale mi risponderà su questo argomento”ha chiarito. “Naturalmente non posso sottoscrivere in alcun modo quanto detto” da Joseph Martin nel suo tweet, ha aggiunto il deputato, affermando che né lui né la federazione RN del Morbihan erano a conoscenza dell’esistenza di questo messaggio antisemita.

Notiziario

” Politica “

Ogni settimana “Le Monde” analizza per voi temi politici attuali

Registrati

Adrien Villemin ha aggiunto: “Non necessariamente ci divertiamo a ripercorrere la storia dei conti personali di ogni persona, soprattutto nel corso di così tanti anni. Le mie braccia sono cadute per prime, perché sono stato coinvolto in questa campagna per mesi. E sono deluso, disgustato”. Ha anche detto che non era vicino a Joseph Martin, che lui “sa poco” : “L’ho incontrato qualche volta durante le riunioni della federazione” specificandolo “le investiture sono state fatte dalla sede”. Joseph Martin, da parte sua, non ha risposto alle richieste dell’AFP mercoledì pomeriggio.

Leggi anche | Articolo riservato ai nostri abbonati Elezioni legislative 2024: a destra, dietro l’avanspettacolo, la serietà della scelta di Eric Ciotti

Aggiungi alle tue selezioni

Il mondo con l’AFP

Riutilizza questo contenuto

-

PREV sette morti, la pista criminale preferita… Quello che sappiamo
NEXT Concerto dell’Orchestra Nazionale dell’Ile-de-France