27a edizione delle Fêtes de la Nouvelle-France: novità nel menu, tra cui un gioco di fuga

-

Le Fêtes de la Nouvelle-France (FNF) torneranno dal 1 al 4 agosto all’Esplanade Park e in varie località del Vecchio Quebec con qualche novità in più quest’anno.

L’organizzazione ha svelato giovedì il programma della 27esima edizione, il cui budget complessivo è stimato in 1,8 milioni di dollari, che unirà attività storiche e divertenti.

Tra le novità, c’è un’esperienza coinvolgente e divertente che permetterà ai partecipanti di conoscere meglio i tanti punti di interesse legati all’era della Nuova Francia.

Jérôme Deschêsne, direttore della programmazione. | STEVENS LEBLANC/JOURNAL DE QUEBEC/AGENCE QMI)

I partecipanti raccoglieranno quindi uno zaino pieno di materiale enigmatico che li guiderà in un tour indipendente del Vecchio Quebec. Come in un gioco di fuga, diverse tasche della borsa verranno chiuse con lucchetti, che potranno essere aperti risolvendo enigmi legati ai diversi luoghi storici.

“La Nuova Francia è un’epoca così ricca e vasta che per noi è facile giocare con la storia e proporre ogni anno nuove attività originali. Siamo orgogliosi di proporre modalità espressive moderne per comunicare e insegnare la storia dei nostri antenati», ha sottolineato la direttrice generale della FNF, Marie-Ève ​​​​Jacob.


Marie-Ève ​​​​Jacob, direttrice generale dell’evento | STEVENS LEBLANC/JOURNAL DE QUEBEC/AGENCE QMI)

Quest’anno al Garrison Circle si terranno anche due attività, tra cui La Notte dei Traditori, un gioco di ruolo creato appositamente per l’evento in cui i partecipanti interpreteranno l’impostore o smaschereranno i traditori. Ispirata al popolare gioco “Loups-Garous”, l’attività si svolgerà il 2 e 3 agosto dalle 16:00 a mezzanotte.

Il ritorno del Cabaret

Dopo aver spopolato l’anno scorso, il Cabaret à Boisdon tornerà in agosto alla Poudrière de l’Esplanade per permettere ai festaioli di continuare i festeggiamenti fino alle prime ore del mattino.


Presentazione del programma delle Fêtes de la Nouvelle-France TD 2024. Jérôme Deschêsne, direttore della programmazione e Marie-Ève ​​​​Jacob, direttrice generale dell'evento | STEVENS LEBLANC/JOURNAL DE QUEBEC/AGENCE QMI)

Spettacolo Folles du Roy presentato nell’ambito della 26a edizione delle Fêtes de la Nouvelle-France al Cabaret di Boisdon | Credito: Nicolas St-Pierre

Foto Nicolas St-Pierre

“È stato un grande successo l’anno scorso, quindi lo riproponiamo quest’anno con un programma ancora più audace e sfacciato”, ha confidato il direttore della programmazione, Jérôme Deschênes.

Il podcast “Tutti si odiano”, condotto da Sam Cyr e Marylène Gendron, sarà qui per parlare dell’attuale visione della bellezza confrontandola con gli standard dell’era della Nuova Francia.

In collaborazione con il Ninkasi Comédie Club, verrà presentato anche un Bien Cuot de la Nouvelle-France mentre diversi comici, tra cui Charles Deschamps, avranno l’opportunità di rivelare le più grandi verità su alcuni personaggi storici.

-

PREV Un’opera eccezionale da scoprire al museo Denain
NEXT Vittoria di Svezia colpita da un disturbo distruttivo, la principessa dovette lottare per uscirne