L’acqua del rubinetto di tre comuni delle Landes è inquinata, secondo l’associazione “Amici della Terra”.

L’acqua del rubinetto di tre comuni delle Landes è inquinata, secondo l’associazione “Amici della Terra”.
L’acqua del rubinetto di tre comuni delle Landes è inquinata, secondo l’associazione “Amici della Terra”.
-

“Questo sta seriamente iniziando a infastidirci!” Roland Legros è membro dell’associazione di difesa ambientale “Amici della Terra” e denuncia l’inquinamento dell’acqua potabile da parte dell’ESA-Metolaclor in tre comuni delle Landes: Angresse, Capbreton e Hossegor. S-Metolaclor è stato a lungo il diserbante più utilizzato nelle Landein particolare per la coltivazione del mais, fino al suo divieto nel 2023. L’attivista è preoccupato di vedere i suoi livelli regolarmente al di sopra della norma nell’acqua dei rubinetti di questi tre comuni, e questo per un anno e mezzo.

L’acqua è a norma secondo Sydec, che effettuerà comunque i lavori

“I nostri avvisi a Sydec [le distributeur d’eau potable] essendo rimasti senza risposta, abbiamo contattato l’ARS nonché la prefettura nel maggio 2024. Ad oggi non abbiamo ancora alcuna risposta”. Per Roland Legros, l’arrivo dell’estate potrebbe peggiorare la situazione. “Non solo aumenterà il numero di consumatori inquinati, ma questo numero significativo di persone che attingeranno alle falde acquifere rischia di accelerare l’arrivo di questo inquinamento”.

Lo assicura Benoit Auguin, direttore dell’acqua e dei servizi igienico-sanitari di Sydec “l’acqua è conforme” perché le autorità sanitarie hanno aumentato, nel 2022, la dose massima di ESA-Metolaclor accettata nell’acqua potabile. Ma precisa che il sindacato intraprenderà comunque, entro la fine dell’anno, studi preliminari alla realizzazione dei lavori, entro il 2026-2027, per installare filtri a carbone attivo sulla stazione d’Angresse, che rifornisce i tre comuni in questione.

Interferente endocrino

L’attivista ambientale Roland Legros ricorda che il Metolaclor è un “interferente endocrino”. Non è più la dose che fa il veleno, ma è lo stato delle persone che consumano questo prodotto ad essere pericoloso. Rischiano di sviluppare tumori, ecc. molto più tardi. Ecco perché oggi i ricercatori si strappano i capelli: non esiste un legame immediato di causa ed effetto, tranne che nelle donne incinte i cui feti possono soffrire di malformazioni.”.

-

PREV Passeggiata insolita “Lovers of Place Stan” Musée des Beaux-Arts Nancy sabato 21 settembre 2024
NEXT “Les Myriades Bouskoura” organizza il suo “Summer Village”, dal 17 luglio al 17 agosto – Oggi Marocco