Normandia. Una cinquantina di pescatori si sono fermati a causa dei batteri

Normandia. Una cinquantina di pescatori si sono fermati a causa dei batteri
Normandia. Una cinquantina di pescatori si sono fermati a causa dei batteri
-

Di

Sebastiano Lucot

pubblicato su

19 giugno 2024 alle 18:53

Vedi le mie notizie
Segui La Presse de la Manche

La capesante, una specie di bivalvi diversa dalle capesante, lo è pescando tradizionalmente in estate per il cinquanta navi sul Settore della Manica Occidentale. Tuttavia, pochi giorni dopo laapertura della campagnaè stato pubblicato il decreto in data Venerdì 14 giugno 2024 A vietare la sua pesca.

La ragione ? Là presenza di batteri prodotto da alghe fitoplanctoniche che sedimentano sul fondale marino. Sono stati rilevati l’11 giugno, nell’ambito del monitoraggio regolare da parte del Comitato regionale per la pesca marittima della Normandia (CRPMEM). Un duro colpo per i pescatori, soprattutto Cherbourg E Granvillais nel Canale Occidentale. Là valore fondiario di questa specie in Normandia non è banale. In 2021era dell’ordine di 3,7 milioni di euro.

Un batterio insolito

Sono interessate due aree. IL Esemplari effettuato su quello di Hanoi vicino alIsola di Alderneyrivelare a superamento della soglia normativa per le tossine DSPcausando sindromi diarroiche (207,1 µg/kg per 160 µg/kg autorizzati).

“È abbastanza normale. Ogni estate, purtroppo, si verificano diversi picchi, ma piuttosto nel mese di luglio», spiega Maxime Le Grill, responsabile del progetto ambiente sanitario e bivalvi del CRPMEM.

Solo una o due barche si rivolgono ad una fabbrica di scafi che ha le autorizzazioni necessarie e può continuare a lavorare.

Maxime Le Grill, responsabile del progetto ambiente sanitario e bivalvi per il CRPMEM

Nella zona di Casquets – a nord-ovest della Pointe de la Hague – è invece coinvolto un altro batterio molto più insolito. Tossine ASP, causando disturbi nervosi e amnesiasono stati rilevati anche in quantità (33,8 µg/kg per 20 µg/kg autorizzati).

“Questo già accadeva una decina di anni fa per le capesante baia della Senna , ma non da allora sulla facciata. Per questo, il bombardamento non è possibile. »

Perdite per centinaia di migliaia di euro

Il decreto, pubblicato tre giorni dopo i campioni, induce anche a richiamo del lotto per una quindicina di navi, “a volte due mareeper alcune persone “. IL perdite secchi, sono importanti poiché vengono quantificati diverse centinaia di migliaia di euro in totale.

Di nuove analisisi è svolto martedì, i risultati sono attesi alla fine della settimana. Nel frattempo la pesca è vietata fino a nuovo avviso.

Segui tutte le notizie dalle tue città e media preferiti iscrivendoti a Mon Actu.

-

NEXT Concerto dell’Orchestra Nazionale dell’Ile-de-France