spiagge da evitare quest’estate

-

Il Ministero della Transizione Energetica e dello Sviluppo Sostenibile ha recentemente pubblicato l’elenco delle spiagge classificate come non balneabili per la prossima stagione estiva. In tutto, 22 spiagge tra cui Salé, molto frequentata da turisti e MRE, dovrebbero essere evitate quest’estate.

Secondo il rapporto annuale del programma nazionale di monitoraggio della qualità delle acque di balneazione e della sabbia delle spiagge, pubblicato di recente dal Ministero della transizione energetica e dello sviluppo sostenibile, 22 spiagge sono classificate come non balneabili per la stagione estiva 2024 situato nelle regioni costiere di Tangeri-Tétouan-Al Hoceima, Rabat-Salé-Kénitra, Casablanca-Settat, Souss-Massa e Dakhla-Oued Ed-Dahab.

Leggi: Marocco: ecco le spiagge da evitare quest’anno

Nel dettaglio, le spiagge di Calabonita, Quemado, Sabadilla e Torres nella provincia di Al Hoceima sono classificate come non balneabili; Admirals (Playa Blanca), Tangier Municipale, Jbila III, Sidi Kacem e Assilah Port nella prefettura di Tangeri-Asilah; Petite Plage e Miami nella provincia di Larache; di Salé nella prefettura di Salé; Aïn Atiq nella prefettura di Skhirat-Témara; di Essanawbar (David) nella provincia di Benslimane; di Mannesman nella prefettura di Mohammedia; da Grand Zenata, Petit Zenata, Nahla Aïn Sebaâ, Chahdia e Oued Merzeg a Casablanca; di Aftasse nella prefettura di Agadir-Ida-Outanan; e Likheira nella provincia di Oued Ed-Dahab.

Leggi: Marocco: quest’anno spiagge più sicure e pulite

Gli scarichi delle acque reflue, l’inquinamento proveniente dai corsi d’acqua, l’elevata concentrazione di bagnanti e l’inadeguatezza delle infrastrutture sanitarie sono all’origine del deterioramento di queste spiagge, afferma il rapporto che raccomanda l’attuazione di misure efficaci per disinfettare le spiagge e mantenere le strutture sanitarie in buone condizioni. zone balneari pulite.

-

PREV quattro giocatori lasciano la squadra francese di pallamano in piena preparazione
NEXT Concerto dell’Orchestra Nazionale dell’Ile-de-France