La Svizzera dovrà attendere la consegna del Patriot

La Svizzera dovrà attendere la consegna del Patriot
La Svizzera dovrà attendere la consegna del Patriot
-

Missili Patriot piazzati dietro i soldati tedeschi e ucraini.Chiave di volta

Washington ha annunciato che le consegne dei missili Patriot alla Svizzera verranno ritardate in modo che gli Stati Uniti possano prima rifornire l’Ucraina.

18/06/2024, 17:0618/06/2024, 17:07

Per il momento gli Stati Uniti non consegneranno missili Patriot alla Svizzera. Gli americani vogliono prima rifornire l’Ucraina. Armasuisse non sa quanto tempo dovrà aspettare la Svizzera per ricevere questi dispositivi di difesa aerea.

“Le consegne del tipo di armi in questione alla Svizzera verranno ritardate per decisione del governo americano e probabilmente non potranno avvenire come previsto”

Dichiarazione dell’Ufficio federale degli armamenti (Armasuisse)

Tuttavia non è ancora possibile pronunciarsi sulle conseguenze esatte per le consegne in Svizzera:

«Il tipo di sistema di difesa aerea terrestre Patriot in questione è il missile PAC3 MSE, che è stato approvato dal Parlamento con il messaggio su Army 2023, e non la versione PAC2 GEM-T, acquisita con il messaggio su army 2022 »

Armasuisse

Le date di introduzione del tipo aggiuntivo di armi indicate nel messaggio sulla 23a Armata erano il 2030 e il 2031. L’acquisizione è stata pianificata di conseguenza. La situazione dimostra che «la Svizzera ha ancora una volta bisogno di un’industria degli armamenti forte e che dobbiamo diversificare i nostri acquisti da produttori e paesi», continua Armasuisse. (jch/ats)

La novità in Svizzera è qui

Mostra tutti gli articoli

Questa tartaruga fa skateboard come nessun altro

Video: Watson

Potrebbe interessarti anche questo:

Il continuo ampliamento della rete ferroviaria consente sicuramente di aumentare la capacità, ma i treni tra la Svizzera e l’Austria o la Svizzera romanda hanno tempi di percorrenza più lunghi. Ciò ha suscitato aspre critiche nei confronti dell’ufficio federale competente.

Un anno fa la Comunità d’interessi per i trasporti pubblici svizzeri (Citrap) sganciò una bomba durante la sua assemblea generale. Ha pubblicato i primi piani dell’Ufficio federale dei trasporti (UFT) per l’offerta oraria dopo la conclusione dell’ampliamento della rete ferroviaria attualmente in corso. Ciò è previsto non prima della metà degli anni ’30.

#Swiss

-

PREV Manoukian contro Zygel: duello di pianisti questo martedì sera ad Abbeville
NEXT Rhoda Scott, la più francese delle jazzwomen