Smantellato il traffico di droga nell’Haute-Vienne, quattro uomini arrestati con l’aiuto del RAID

Smantellato il traffico di droga nell’Haute-Vienne, quattro uomini arrestati con l’aiuto del RAID
Smantellato il traffico di droga nell’Haute-Vienne, quattro uomini arrestati con l’aiuto del RAID
-

Quattro uomini sospettati di essere coinvolti nel traffico di droga sono stati arrestati a Limoges, Panazol e Saint-Just-le-Martel, nel corso di un’operazione condotta dalla polizia nazionale, supportata da una squadra RAID, l’11 giugno.

Dopo più di sei mesi di indagini, la polizia nazionale ha arrestato, l’11 giugno, con l’aiuto del RAID, quattro uomini coinvolti in un vasto traffico di droga, dalla zona di Limoges verso la Spagna o il Belgio. Due di loro furono imprigionati.

Ma la vicenda risale al 29 novembre. Quel giorno, gli agenti di polizia della brigata antinarcotici Limoges Divisi hanno avviato un’indagine in seguito al ritrovamento di bustine di narcotici a Panazol.

La polizia tecnico-scientifica ha formalmente individuato un primo individuo di 28 anni, sfavorevolmente noto ai servizi, residente a Panazol.

Dopo lunghe indagini, gli investigatori hanno scoperto che il traffico di droga consisteva nella consegna di cocaina nella zona di Limoges da parte di quest’uomo e di un complice di 25 anni, che assicurava personalmente le consegne e la contabilità del traffico, ma anche in viaggi in Spagna tra febbraio e in marzo, a Valencia, per riportare almeno cinque chili di cocaina, oppure ad Anversa e Bruxelles, in Belgio, in aprile, con l’aiuto di un complice di 23 anni. Alla fine di aprile gli investigatori hanno accertato che il giovane di 25 anni aveva compiuto un altro viaggio nella periferia di Tolosa.

Un altro membro della squadra, di 34 anni e residente a Saint-Just-le-Martel, a est di Limoges, è stato identificato come coinvolto nella tratta.

Sequestrati denaro, veicoli e droga

In questo traffico sono state registrate più di 300 transazioni dagli investigatori. Una grande operazione è stata poi effettuata l’11 giugno a Limoges, Panazol e Saint-Just-le-Martel dalla polizia, con l’aiuto del RAID. I quattro trafficanti di droga sono stati arrestati e presi in custodia presso la stazione di polizia di Limoges.

Sono state effettuate delle perquisizioni presso la loro abitazione che hanno portato al ritrovamento nell’uomo di 28 anni di un revolver MAS 1873 calibro 11,43 mm con tre cartucce (categoria B) e della somma di 1.660 euro in piccoli tagli. Sono state rinvenute anche resina di cannabis e cocaina.

Nel secondo, il 34enne “Martellois”, sono stati ritrovati più di 50mila euro. Al terzo, di 25 anni, sono stati ritrovati uno scooter Yamaha T-Max del valore di 9mila euro e l’auto utilizzata per viaggi in Spagna e Belgio.

Due uomini incarcerati, due sotto controllo giudiziario

Presso l’ultimo uomo coinvolto nella tratta, 23 anni, la perquisizione è risultata infruttuosa. Durante le udienze tutti hanno negato l’importazione di droga nel territorio.

Al termine dei quattro giorni trascorsi in custodia di polizia, venerdì 14 giugno sono stati deferiti al tribunale di Limoges per la comparizione immediata.

Alla fine, due degli imputati sono stati posti sotto controllo giudiziario, gli altri due sono stati posti in custodia cautelare in attesa della comparizione immediata prevista per lunedì 17 giugno, rinviata infine al 19 settembre.

-

PREV VIDEO. Le cinque notizie della settimana da ricordare nella Sarthe
NEXT Olimpiadi Parigi 2024: vende l’acqua della Senna a 10 euro per denunciare il costo della pulizia