I volontari del Tour du Finistère premiati a Quimper

I volontari del Tour du Finistère premiati a Quimper
I volontari del Tour du Finistère premiati a Quimper
-

Sabato 15 giugno, presso il centro sportivo Ty Nay, gli organizzatori del Tour du Finistère hanno organizzato sia un incontro di “debriefing” dell’evento avvenuto l’11 maggio, sia un potluck in onore dei volontari presenti durante la corsa. Un bel modo per ringraziare i circa 300 volontari distribuiti sui 200 km del circuito. Marc Fayet, presidente e attore professionista, è ovviamente tornato a Quimper in questa occasione e ha parlato davanti a un centinaio di persone.

Il presidente delle attività sportive Kerfeunteun (KAS), Marc Fayet, parlando ai volontari presenti sabato alla Maison des sports.

Lati positivi e cose da rivedere

Abbiamo anche fatto il punto sulle cose da migliorare, modificare o ripensare, sapendo che per quest’anno è stata una novità: partenza e arrivo a Quimper, villaggio sul posto, installazione a Penvillers, animazione, musica, danza, occupazione della sala Dan ar Braz , passaggio attraverso i quattordici comuni di Quimper-Communauté, ecc. Cambio di rotta assicurato ma a volte con accordi tardivi o addirittura con informazioni non trasmesse in tempo. Si è parlato molto anche di dematerializzazione delle dichiarazioni tramite applicazioni che creano vincoli di scadenza. C’è anche il problema di animare il sito tra la partenza e il primo giro di Quimper. Ma soprattutto punti positivi come il villaggio turistico molto frequentato, espositori e commissari felici, un’organizzazione congratulata dal corpo arbitrale che quel giorno ha sentito “rigore e convivialità”. In attesa della conferma da parte delle autorità ciclistiche, ci sono buone probabilità che l’edizione 2025 si svolga il 17 maggio.

-

PREV Thibault Paland, nuovo amministratore delegato di Renault Commerce Maroc
NEXT Il Marocco partecipa alle discussioni della NATO sulla situazione a Gaza