Il ritorno della spiaggia dei Sei Pompe

Il ritorno della spiaggia dei Sei Pompe
Il ritorno della spiaggia dei Sei Pompe
-

Nuovo format per la Plage des Six Pompes. Il festival internazionale delle arti di strada torna quest’estate a La Chaux-de-Fonds, dopo essere stato cancellato nel 2023, in seguito alla tempesta del 24 luglio. Si svolgerà in soli sei giorni, dal 6 all’11 agosto. Il cambiamento principale per il pubblico sarà la comparsa di un nuovo campo da gioco “trasferito”. Sarà infatti il ​​giardino del Théâtre populaire romand, a Beau-Site, ad accogliere le compagnie, dato che la Place du Marché non sarà più accessibile. “Abbiamo fatto dei test, è a meno di 10 minuti dal centro storico di La Chaux-de-Fonds”, spiega Hugues Houmard, direttore della spiaggia Six Pompes. Consapevole che sarà necessario cambiare le abitudini del pubblico, il direttore spiega anche che la programmazione è stata adattata di conseguenza: “Al Beau Site avremo uno o due spettacoli al giorno. »

Altro cambiamento importante: il festival ora prevede un compenso per gli artisti, in modo da garantire la sostenibilità delle arti di strada. L’importo raggiunge il 20% del costo dello spettacolo. “Fa parte di una preoccupazione che il festival nutre da diversi anni”, spiega Hugues Houmard. Ma il principale contributore rimarrà ovviamente il pubblico. La Plage des Six Pompes rimane liberamente accessibile e i pagamenti del “cappello” vengono mantenuti. Quest’anno la popolazione può effettuare la propria donazione anche tramite un “e-hat”, una donazione online tramite l’app mobile e il sito web dell’evento.

Dai grandi format circensi al TPR

Anche quest’anno il programma è ricco alla Plage des Six Pompes. Saranno 44 le compagnie che viaggeranno solo per i sei giorni del festival. Era quindi necessario trovare una nuova sede, per accogliere le aziende che fino a qualche anno fa potevano ancora suonare sulla Piazza del Mercato o nel quartiere fieristico. “È l’azienda che ha creato questo posto”, spiega Manu Moser, direttore artistico del Beach. Beau Site consentirà quindi di ospitare diversi spettacoli, tra cui una collaborazione con il Théâtre populaire romand.

Dieci anni per la New Wave

Quest’anno sette aziende emergenti si sfideranno davanti al pubblico. “L’obiettivo è testare la strada” ricorda Dimitri Lovis, programmatore di Nouvelle vague. “Spesso diciamo che per strada, quando non abbiamo recitato davanti al pubblico, ci manca l’ultimo attore. » Il terreno è sicuro per questi artisti, poiché il pubblico è stato avvertito. Inoltre, alcuni artisti hanno iniziato a La Chaux-de-Fonds, per poi portare i loro spettacoli in tournée in tutto il mondo.

E per chi non vede l’ora del ritorno della Plage des Six Pompes, il Summer Tour è già iniziato e proseguirà fino all’8 settembre, in 40 città in totale. Nel menu sono presenti 140 spettacoli. /swe


#Swiss

-

PREV Giro di Francia. Agen – Pau: riscaldamento prima del duello pirenaico tra Pogacar e Vingegaard
NEXT Concerto dell’Orchestra Nazionale dell’Ile-de-France