Lavori “in inglese” al Canada Post: “Un’ulteriore prova di disprezzo da parte del governo federale”

Lavori “in inglese” al Canada Post: “Un’ulteriore prova di disprezzo da parte del governo federale”
Lavori “in inglese” al Canada Post: “Un’ulteriore prova di disprezzo da parte del governo federale”
-

“Mentre lottiamo per invertire il declino della nostra unica lingua comune e ufficiale, il francese, il Canada Post e l’intero governo federale permettono ai loro dipendenti di lavorare in inglese in Quebec: una totale sciocchezza”, denuncia il Bloc Québécois, che chiede l’intervento del ministro urgentemente.

Martedì, Il giornale hanno riferito che non è necessario parlare francese per fare il postino a Beloeil e Saint-Rémi, anche se è la lingua madre del 90% degli abitanti di questi angoli del Paese, secondo le recenti offerte di lavoro del Canada Post.

Per quello? Perché secondo Canada Post, “i compiti fondamentali di [leur] il personale addetto alle consegne smista lettere e pacchi e poi li consegna alle cassette postali, non alle persone, motivo per cui queste posizioni non sono designate bilingui.

In francese, punto”

Tuttavia, secondo Mario Beaulieu, portavoce del Bloc Québécois sulle lingue ufficiali, “in Quebec si lavora in francese, punto”.

«La proposition du Bloc Québécois est claire: au Québec, c’est la Charte de la langue française qui doit primer et le Québec devrait être exclu de la Loi sur les langues officielles canadienne, qui encourage carrément l’anglicisation», estime-t -egli.

“Chiediamo al ministro: le società della Corona devono lavorare in francese in Quebec”, conclude.

-

PREV Lutte Ouvrière: un appello all’unità dei lavoratori di fronte alla politica borghese
NEXT Concerto dell’Orchestra Nazionale dell’Ile-de-France