Sempre meno abitanti del New Brunswick hanno un medico di famiglia

Sempre meno abitanti del New Brunswick hanno un medico di famiglia
Sempre meno abitanti del New Brunswick hanno un medico di famiglia
-

Sempre meno abitanti del New Brunswick hanno accesso a un medico di famiglia o a un infermiere professionista. Per coloro che hanno un fornitore di assistenza sanitaria di base, è ancora difficile ottenere un appuntamento in cinque giorni o meno, secondo un recente rapporto del New Brunswick Health Council (NBHC).

IL CSNB annualmente presenta un quadro dell’accesso all’assistenza sanitaria di base nella provincia. Così nasce l’edizione 2023 del Primary Care Survey (Nuova finestra) è stato completato da 5.010 residenti dai 18 anni in su, tra ottobre 2023 e gennaio 2024.

Il 79% ha un medico di famiglia

Il numero degli abitanti del New Brunswick che affermano di avere un medico di famiglia continua a diminuire nella provincia. Nel 2023, il 79% ha riferito di avere accesso a un fornitore di assistenza sanitaria di base, rispetto all’85,4% nel 2022 e al 92,8% nel 2017.

Se confrontiamo i dati per regione, il CSNB rileva un calo significativo nel numero di abitanti del New Brunswick che hanno accesso a un medico di famiglia nelle regioni di Moncton, Fredericton ed Edmundston, rispetto allo scorso anno.

Cittadini che hanno un fornitore di assistenza sanitaria di base per zona sanitaria

Zona sanitaria 2023 (%) 2022 (%)
Zona 1: Moncton e regione sud-orientale 81.1 90,0
Zona 2: regione di Fundy e Saint John 86.4 86.7
Zona 3: Fredericton e Valley Region 67,8 79,9
Zona 4: Madawaska e regione nordoccidentale 63,8 74.6
Zona 5: regione Restigouche 81.1 83,5
Zona 6: regione di Bathurst e della penisola acadiana 85.1 86.2
Zona 7: regione di Miramichi 94.6 89,9

Un fornitore di assistenza sanitaria di base può essere un medico di famiglia o un infermiere professionista.

Fonte: Consiglio sanitario del New Brunswick

Difficile ottenere un appuntamento velocemente

È ancora difficile ottenere un appuntamento con un medico di base in cinque giorni o meno. Nel 2023 il 31,5% ha dichiarato di aver consultato il proprio medico entro questo termine, in diminuzione rispetto allo scorso anno (34,1%).

Tutte le zone sanitarie hanno mostrato un calo legato a questo accesso rapido di cinque giorni o meno, ad eccezione della regione di Moncton che è rimasta stabile e della penisola Acadiana e di Restigouche dove il tasso è aumentato. La regione di Miramichi ha registrato il calo maggiore, passando dal 45% nel 2022 al 31% quest’anno.

Cittadini che hanno potuto consultare il proprio medico o infermiere in 5 giorni o meno

Zona sanitaria 2023 (%) 2022 (%)
Zona 1: Moncton e regione sud-orientale 29.4 29.4
Zona 2: regione di Fundy e Saint John 33.7 38.4
Zona 3: Fredericton e Valley Region 28.6 32,5
Zona 4: Madawaska e regione nordoccidentale 26.6 37.8
Zona 5: regione Restigouche 23.9 15.2
Zona 6: regione di Bathurst e della penisola acadiana 41.9 36.3
Zona 7: regione di Miramichi 31.0 44.7
Nuovo Brunswick 31.5 34.1

Fonte: Consiglio sanitario del New Brunswick

Di fronte all’impossibilità di consultare il proprio medico di famiglia, un numero elevato di abitanti del New Brunswick si rivolge ad altri servizi, come farmacie, pronto soccorso o ambulatori, ovvero il 69,1% rispetto al 62,6% nel 2022.

Lavora diversamente

In un’intervista al programma La matinale, Stéphane Robichaud, direttore generale del CSNB, spiega che l’organizzazione sta cercando di valutare i progressi in termini di accesso all’assistenza sanitaria di base dall’attuazione della riforma sanitaria nel 2021.

Si tratta di una riduzione piuttosto significativa delle persone che hanno un medico di famiglia. Va detto che il New Brunswick, per molto tempo, si è confrontato favorevolmente con le altre province sotto questo aspetto. Ma siamo passati dal 93% del 2017 che aveva un fornitore di servizi sanitari primari […] al 79% nel 2023, questo ci ha sorpreso.

Aggiunge che attualmente nella provincia vengono offerti diversi servizi e che la situazione dell’assistenza sanitaria di base è in evoluzione.

Negli ultimi anni, ciò che abbiamo visto è certamente una crescente accettazione del fatto che dobbiamo fare le cose in modo diverso, un’accettazione del fatto che dobbiamo lavorare di più in squadra.lui spiega.

Cita come esempio i team sanitari familiari locali, avviati dalla Vitalité Health Network, dove diversi professionisti sanitari lavorano in collaborazione per fornire cure tempestive. Dodici cliniche sono state aperte nell’ultimo anno, tra cui Edmundston e Bathurst.

Apri in modalità a schermo intero

Il direttore generale del CSNB, Stéphane Robichaud. (Foto d’archivio)

Foto: Radio-Canada / Patrick Lacelle

Stéphane Robichaud aggiunge che una persona su quattro nella provincia ha tre o più malattie croniche, da qui l’importanza di avere un buon follow-up presso un medico di base, invece di cercare assistenza in luoghi diversi, mancanza di medici di famiglia.

Ci sono persone per le quali sarebbe fondamentale avere un punto di contatto costante.

Una citazione da Stéphane Robichaud, direttore generale, CSNB

% della popolazione coperta da un centro servizi”,”text”:”Non è complicato, per noi il nostro obiettivo è il 100% della popolazione coperta da un centro servizi “}}”>Non è complicato, per noi quello che puntiamo è il 100% della popolazione coperta da un centro serviziconclude Stéphane Robichaud.

Con informazioni da La mattina

-

PREV DAX-FLASH: leggeri guadagni – debolezza tecnologica, la BCE non dovrebbe toccare i tassi
NEXT Concerto-omaggio ai grandi artisti, mercato dei produttori: entra in gioco il nuovo format dei MusiCales di Villeneuve-sur-Lot