tre adolescenti di 12 e 13 anni arrestati per stupro antisemita di minore

tre adolescenti di 12 e 13 anni arrestati per stupro antisemita di minore
tre adolescenti di 12 e 13 anni arrestati per stupro antisemita di minore
-

Una giovane ragazza è stata trascinata in un hangar a Courbevoie dove è stata sottoposta ad atti sessuali violenti accompagnati da minacce di morte e commenti antisemiti. Tre ragazzi dovranno essere presentati al giudice questo martedì.

La gravità dei fatti e la giovanissima età degli indagati sono agghiaccianti. Tre adolescenti di 12 e 13 anni sono stati arrestati lunedì 17 giugno in pieno giorno dalla brigata di protezione familiare territoriale dell’Hauts-de-Seine, abbiamo appreso. Le Figaro da fonti coerenti. Sono sospettati dello stupro di una ragazzina di 12 anni avvenuto due giorni prima a Courbevoie.

Sabato sera, la giovane si trovava nel parco Henri Regnault, vicino a casa sua, con un’amica, quando tre ragazzi l’hanno trascinata in un capannone. Secondo le sue dichiarazioni, l’hanno picchiata e costretta a praticare penetrazioni vaginali e anali, una “fellatio”, minacciandola di morte e facendo commenti antisemiti.

Una volta allontanati gli aggressori, l’adolescente ha denunciato i fatti alla polizia con il supporto dell’amica che ha potuto fornire la descrizione di due dei tre sospettati. La vittima è stata poi presa in carico dai vigili del fuoco e trasportata al reparto medico-giudiziario di Garches per il prelievo di campioni.

Necessaria la custodia cautelare

Le indagini affidate alla brigata territoriale di protezione della famiglia dalla Procura di Nanterre hanno permesso di arrestare i tre sospettati che erano stati posti in custodia di polizia o in detenzione, per minori di 13 anni.

Dovranno essere presentati al giudice istruttore questo martedì pomeriggio nell’ambito di un’indagine giudiziaria aperta sui capi di “Stupro aggravato, violenza sessuale aggravata, tentata estorsione, violazione della privacy, minaccia di morte, violenza e ingiurie, questi ultimi due reati aggravati dalla loro commissione motivata dall’appartenenza religiosa della vittima”precisa la procura di Nanterre che ha chiesto la loro custodia cautelare.

-

PREV La Provenza barocca di Jean Daret alla luce di Aix
NEXT Concerto dell’Orchestra Nazionale dell’Ile-de-France