candidata alle elezioni legislative, Marie-Caroline Le Pen nega un “paracadutismo”

candidata alle elezioni legislative, Marie-Caroline Le Pen nega un “paracadutismo”
candidata alle elezioni legislative, Marie-Caroline Le Pen nega un “paracadutismo”
-

Candidata alla Sarthe per le elezioni legislative, Marie-Caroline Le Pen ha affermato martedì “di non essere stata paracadutata”. La sorella di Marine riconobbe l'”aiuto” che il suo nome poteva portarle.

“Essere chiamato Le Pen aiuta.” Marie-Caroline Le Pen, sorella di Marine e candidata del Rassemblement National alle elezioni legislative della Sarthe, ha assicurato martedì 18 giugno di “non essere stata paracadutata”, riconoscendo tuttavia che il suo cognome potrebbe “aiutarla” a convincere gli elettori . La maggiore delle tre figlie di Jean-Marie Le Pen, 64 anni, è candidata nel quarto collegio elettorale della Sarthe, di cui era vice l’ex primo ministro François Fillon.

“Non sono di qui, non mentirò, ma rispondo all’appello degli attivisti” del Raggruppamento Nazionale (RN), ha dichiarato il consigliere regionale dell’Île-de-France e fino ad allora candidato senza successo alle elezioni legislative negli Hauts-de-Seine e negli Yvelines. “Non ho la sensazione di essere stata paracadutata, non sono stata paracadutata contro le opinioni della gente (…) Ho il consenso” degli attivisti, ha detto .

“Certo, essere chiamato Le Pen aiuta.”

La deputata uscente della quarta circoscrizione elettorale della Sarthe, Élise Leboucher (LFI), candidata sotto l’etichetta del Nuovo Fronte Popolare, ha denunciato sul social network Marie-Caronline Le Pen, dal canto suo, ha castigato una “estrema sinistra” con un “presunto antisemitismo” e che “invita a uccidere Jordan Bardella”, il presidente del Raggruppamento Nazionale.

Ritornato alla festa nel 2016

In contrasto con la sua famiglia dopo essersi unita al Movimento Nazionale Repubblicano (MNR) di Bruno Mégret nel 1988, con il marito Philippe Olivier, Marie-Caroline Le Pen si riconciliò con loro e tornò nel 2016 al Fronte Nazionale, che due anni dopo divenne Rassemblement Nazionale. Dopo. Sua figlia, Nolwenn Olivier, è l’ex compagna di Jordan Bardella, che brama Matignon in caso di vittoria del suo partito alle elezioni legislative.

Nella Sarthe, il RN è arrivato primo alle elezioni europee del 9 giugno, con il 35,87% dei voti, davanti alla lista di maggioranza e a quella del PS-Place publique. Il quarto collegio elettorale della Sarthe ha quasi rovesciato RN nelle elezioni legislative del 2022.

I più letti

-

PREV duello annunciato a Libourne, la RN ha ancora una riserva di voti?
NEXT Concerto dell’Orchestra Nazionale dell’Ile-de-France