Elezioni legislative 2024 nel Lotto: trasferimento del seggio elettorale, concerto annullato, manifesti da cambiare… Una lotta per i volontari

Elezioni legislative 2024 nel Lotto: trasferimento del seggio elettorale, concerto annullato, manifesti da cambiare… Una lotta per i volontari
Elezioni legislative 2024 nel Lotto: trasferimento del seggio elettorale, concerto annullato, manifesti da cambiare… Una lotta per i volontari
-

l’essenziale
Alcune associazioni e comitati festival hanno già cancellato gli eventi previsti per domenica 30 giugno e 7 luglio. A causa del voto legislativo, i volontari sono privati ​​di spazio, personale e attrezzature.

Le cancellazioni continuano ad arrivare. A due settimane dal primo turno delle elezioni legislative anticipate, molti comitati e associazioni di partito del Lot sono costretti a mettere una croce rossa sul loro calendario. “Non appena ho sentito l’annuncio domenica sera in televisione, ho capito subito che non era più possibile”, ricorda Monique Coste, presidente del comitato di intrattenimento di Montdoumerc. Domenica 9 giugno, davanti a Emmanuel Macron, le sue braccia sono cadute. Questo perché domenica 7 luglio, in questo piccolo borgo, si organizza la tradizionale vendita all’aperto e il mercatino gastronomico. “La squadra comunale è molto attiva nell’organizzazione, gli eletti ci aiutano a chiudere le strade con le transenne, a trasportare i tavoli, ci prestano un trattore per trasportare le attrezzature”, spiega il presidente. Bisognerà farne a meno: il sindaco e i suoi vice saranno monopolizzati tutto il giorno dal voto per il secondo turno delle elezioni legislative. Il comitato delle attività e i suoi 7 volontari si ritrovano senza mani e attrezzature. “Ci ritroveremo con dei pannelli elettorali sulla piazza del paese, dove allestiremo i nostri stand, non è compatibile”, ha rassegnato le dimissioni la Lotoise. Soprattutto durante l’evento, il centro del paese non è raggiungibile in auto e all’esterno sono previsti parcheggi. Una configurazione impossibile da mantenere in caso di voto. “Non possiamo costringere gli elettori, soprattutto quelli anziani, a parcheggiare più lontano e a camminare tanto per raggiungere il seggio elettorale”, aggiunge. Il musicista è stato cancellato e la giornata sarà rinviata all’inizio dell’anno scolastico.

A Villesèque, per mantenere la festa nel suo villaggio, il sindaco ha addirittura chiesto alla prefettura di trasferire il seggio elettorale. “Abbiamo due seggi elettorali perché ci sono due municipi. La prefettura ci ha chiesto diversi anni fa di consolidare il voto in un unico ufficio a Villesèque, e non più a Trébaix. Ma la festa si svolge nella sala Villesèque, l’unica che possa accogliere tutti i partecipanti”, spiega Alain Foissac, presidente del comitato del festival. Il consigliere vuole quindi trasferire il suo seggio elettorale a Trébaïx.

300 euro per manifesti, nastro adesivo da reperire

Per ora la prefettura non aveva ancora dato il via libera. “È una pillola dura da digerire ma siamo abbastanza fiduciosi, in ogni caso ho ordinato tutto, compreso il cibo per il pasto e il rinfresco. L’orchestra è prevista venerdì, sabato e domenica”; indica. Al pasto domenicale sono attesi 400 residenti.

A Gourdon, i membri dell’associazione Prouilhac Salvaguardia e Patrimonio non sono riusciti a trovare un compromesso. Il concerto omaggio a Edith Piaf, previsto alla sala Pargueminiers, è rinviato perché la sala è requisita per il voto del 7 luglio. “Abbiamo già speso 300 euro per stampare le nostre decine di locandine, i nostri 2500 volantini e 350 biglietti numerati. Così, abbiamo deciso di rimboccarci le maniche, ci siamo ritrovati dei rotoli adesivi per fissare su tutti i nostri manifesti e sui nostri volantini un adesivo rinviato”, afferma Thierry Durand, presidente dell’associazione. È stata comunicata la nuova data del 22 settembre. Grace Beauly, la cantante, è stata comprensiva. A Saint-Céré, il festival teatrale di rue Art-rue ha dovuto rivedere la sua copia. La programmazione è stata rivista al ribasso dall’associazione Evidanse, in particolare domenica 7 luglio.
A Cahors, Lot of sapori trasferisce la cena degli chef domenica 30 giugno. Si svolgerà sotto il pergolato di Place François Mitterrand anziché a Valentré per “facilitare la logistica del pasto in un contesto di sovramobilitazione del servizio dei festeggiamenti in relazione all’organizzazione del voto”. Inoltre, a causa del periodo di riserva elettorale per i servizi statali, anche molti eventi sono stati cancellati, come la Giornata nazionale dei vigili del fuoco del 22 giugno a Cahors.

-

PREV Elezioni legislative 2024: la logica dei “piccoli passi” per la nuova Assemblea nazionale secondo Michel Zumkeller
NEXT Concerto dell’Orchestra Nazionale dell’Ile-de-France