Lettere dai lettori: RIP, Misericordia

Lettere dai lettori: RIP, Misericordia
Lettere dai lettori: RIP, Misericordia
-

Dopo aver eseguito il 5e messa sotto inchiesta per la revisione (iniziata nel 2018!) del suo PAL, la città di Friburgo ha appena sottoposto i documenti del dossier al DIME per l’approvazione. Vivendo nel quartiere Miséricorde, ho sollevato un’obiezione riguardo all’interpretazione da parte della città della protezione del perimetro ISOS 23.4 classificato come “protezione A” dalla Confederazione (l’obiettivo di salvaguardia “A” raccomanda la salvaguardia della sostanza: conservazione integrale di tutte le costruzioni e componenti del sito, di tutti gli spazi aperti; eliminazione degli interventi parassiti).

L’opposizione spazzata via dalla città. Questa già nel 1991 aveva completamente ignorato l’inventario ISOS collocando parte del perimetro 23.4 in una zona urbana a media densità, l’altra condizionata ad una PAD. Questa regione è stata oggetto di cupidigia da parte dei costruttori non appena i terreni della valle che separa Torry da Miséricorde, interrati, sono diventati edificabili.

Il ping-pong delle numerose inchieste della revisione 2018-2024 ha costretto il Consiglio Comunale a continuare a violare la tutela ISOS a causa delle nuove costruzioni erette che deturpano la parte settentrionale dello Chemin des Grottes e delle pressioni dei costruttori in attesa dell’approvazione del PAL per rendere redditizi i propri investimenti. Inoltre, la città contesta l’esistenza del quartiere “Miséricorde”. Vi invito al suo funerale e suggerisco all’associazione di quartiere di abbreviare il suo nome da AJTM (“ah! Ti amo”) ad AJT (“agitato”). RIP, pace e misericordia…

-

PREV Un’indagine per omicidio colposo è stata aperta dopo la morte del bambino dimenticato in un’auto
NEXT Concerto dell’Orchestra Nazionale dell’Ile-de-France