Elezioni legislative: otto candidati in corsa nella Brest rurale

Elezioni legislative: otto candidati in corsa nella Brest rurale
Elezioni legislative: otto candidati in corsa nella Brest rurale
-

Dopo Annie Colinet, candidatura cittadina domenica 16 giugno 2024 sotto l’etichetta “Decidiamoci”, con Loïc Gourmelon in sostituzione, altri quattro duo si sono dichiarati per le elezioni legislative del 30 giugno e 7 luglio nella terza circoscrizione elettorale del Finistère, regione rurale Brest, portando il totale a otto. Nel 2022, durante le elezioni precedenti, furono proposti agli elettori sei nomi. Ciò dimostra che la brevità dei termini e l’effetto sorpresa non hanno smorzato le vocazioni.

Matthieu Muller, 49 anni, rappresentava già la Lutte Ouvrière due anni fa. Ritorna lì. Sébastien Matz sarà il suo sostituto. Marie-Louise Thomas, allora funzionaria pubblica, si è presentata come indivisa nel 2017. Yves Guéguen la sostituirà. Hanno presentato e convalidato la loro candidatura alla prefettura anche: Ronan Perrot (con Marie-Françoise Kerbrat come supplente) e Hélène Fave, accompagnati da Melvin Bouvier.

Si uniscono quindi coloro che dovrebbero ottenere i punteggi più alti. Didier Le Gac, deputato uscente, della maggioranza presidenziale, il cui vice sarà Anne-Thérèse Roudaut; Pierre Smolarz, per il Nuovo Fronte Popolare (con Valérie Heitz) e Martine Donval per il Raggruppamento Nazionale (RN), con Alexy Garnier come vice.

Un contesto diverso rispetto a due anni fa

Questo è tutto per il casting. Al secondo turno, nel 2022, Didier Le Gac ha vinto nettamente contro Pierre Smolarz: 57,90% contro 42,10%. Meno bene di cinque anni prima, dopo la prima elezione di Emmanuel Macron a presidente della Repubblica. Didier Le Gac ha poi vinto contro Jean-Luc Bleunven (Regioni e popoli solidali) superando il 60%.

Il divario potrebbe ridursi ulteriormente e, perché no, invertirsi. Didier Le Gac è molto radicato a livello locale da molto tempo, il che costituisce un vantaggio essenziale. Forse decisivo. Ma i punteggi insolitamente alti della RN, anche nei comuni di questa circoscrizione, negli Europei, rimescolano le carte. Come la dinamica attorno al Nuovo Fronte Popolare. E questa volta non ci sarà nessun repubblicano. Insomma, il contesto è molto cambiato. E la campagna è appena iniziata.

-

PREV Il CF Montreal acquista il difensore inglese Tom Pearce
NEXT I 10 titoli più popolari su YouTube Senegal nel luglio 2024