La riabilitazione professionale dà i suoi frutti in Svizzera – rts.ch

La riabilitazione professionale dà i suoi frutti in Svizzera – rts.ch
La riabilitazione professionale dà i suoi frutti in Svizzera – rts.ch
-

Nel 2023, in Svizzera, quasi 56 000 persone hanno preso parte ai provvedimenti di riabilitazione professionale dell’assicurazione per l’invalidità (AI). Più di 25’000 hanno trovato lavoro o possono riprendere a lavorare, si compiace della Confederazione.

Le successive riforme dell’AI hanno rafforzato il principio della riabilitazione professionale: il diritto alla pensione viene esaminato solo quando tutte le possibilità di riabilitazione sono state esaurite, ha ricordato lunedì in un comunicato stampa l’Ufficio federale delle assicurazioni sociali (OFAS).

L’obiettivo è poter reagire rapidamente in caso di problemi di salute, mentre la persona è ancora nel processo lavorativo. La probabilità di evitare una situazione di disabilità è quindi la più alta.

Tre volte di più rispetto al 2008

Questo approccio sta dando i suoi frutti, secondo l’ufficio. Negli ultimi anni il numero dei partecipanti a misure di riabilitazione ha continuato ad aumentare: nel 2023 saranno oltre 55.800, il triplo rispetto al 2008. Gli uomini che hanno richiesto una misura di riabilitazione sono all’incirca tanti.

L’OFAS rileva le differenze tra le età. La maggior parte delle persone sotto i 25 anni ha beneficiato di misure professionali, come la formazione iniziale, l’orientamento o addirittura il collocamento. Gli over 55 beneficiano piuttosto di misure di intervento precoce, che consentono ad esempio di adattare il posto di lavoro all’interno di un’azienda o di trasferire la persona in una filiale più adatta.

Raddoppio dei costi

Nello stesso periodo i costi di risanamento sono raddoppiati, raggiungendo nel 2023 gli 886 milioni di franchi. La maggior parte delle spese (68%, ovvero 602 milioni), ha riguardato misure professionali.

Tra questi, la formazione professionale iniziale rappresenta l’investimento maggiore. Nel 2023 le indennità giornaliere per 33 400 persone ammontavano complessivamente a 608 milioni di franchi. Misure e compensazioni rappresentano il 16% del costo complessivo della spesa IA, che ammonta a circa 10,1 miliardi.

ats/ebz

#Swiss

-

PREV Sostegno ai lavoratori forestali
NEXT Concerto dell’Orchestra Nazionale dell’Ile-de-France