Il Presidente dell’ANRE Marocco inaugura in Sicilia il 4° Forum dei presidenti dei regolatori energetici del Mediterraneo

Il Presidente dell’ANRE Marocco inaugura in Sicilia il 4° Forum dei presidenti dei regolatori energetici del Mediterraneo
Il Presidente dell’ANRE Marocco inaugura in Sicilia il 4° Forum dei presidenti dei regolatori energetici del Mediterraneo
-

Venerdì 14 giugno 2024 alle 17:31

Selinunte (Italia) – Il presidente dell’Autorità Nazionale per la Regolazione dell’Energia Elettrica (ANRE), Abdellatif Bardach, in qualità di presidente dell’Associazione dei Regolatori del Mediterraneo MEDREG, ha inaugurato la quarta sessione del Forum dei presidenti dei regolatori dell’energia del Mediterraneo, tenutosi a il sito storico di Selinunte (Sicilia), Italia.

Secondo un comunicato dell’ANRE, Bardach ha inaugurato, insieme ai ministri dell’Energia italiano, Gilberto Pichetto Fratin, e a quello libanese, Walid Fayad, l’evento al quale hanno partecipato rappresentanti di alto livello governativi, parlamentari e gestori delle reti di trasporto e il mondo privato settore.

Le discussioni si sono concentrate in particolare sul miglioramento delle infrastrutture energetiche e sull’integrazione dei sistemi in tutta la regione, esplorando innovazioni come le reti intelligenti, la mobilità elettrica e lo sviluppo dell’idrogeno verde, si legge nel comunicato stampa.

Durante questo incontro è stata sottolineata in particolare la leadership del Regno del Marocco, “sottolineando la visione strategica di Sua Maestà il Re Mohammed VI, che Dio lo assista, che ha lanciato e promosso una visione di unità del Mediterraneo, incentrata sulla cooperazione transfrontaliera e sull’energia sostenibile”. soluzioni”, nota la stessa fonte.

Intervenendo in questa occasione, il Sig. Bardach ha riaffermato l’importanza di queste collaborazioni, sottolineando che la posizione geostrategica del Regno lo colloca al crocevia degli scambi energetici essenziali.

“Sincronizzando i nostri sforzi, possiamo superare le sfide attuali e modellare un futuro energetico sostenibile per il Mediterraneo e oltre”, ha aggiunto.

In occasione di questo forum, le Autorità di regolamentazione dell’energia del Mediterraneo hanno consolidato il loro impegno comune per la transizione energetica come mezzo per garantire la sicurezza dell’approvvigionamento e la sostenibilità per il futuro, conclude il comunicato stampa.

-

PREV 32M€, Massara fa uscire l’artiglieria pesante allo Stade Rennais!
NEXT Diritti tv: Al-Khelaifi fa scandalo, la Ligue 1 si vendica