Alain Berset ha un buon motivo per andare al Bürgenstock

-

L’ex consigliere federale socialista vuole diventare segretario generale del Consiglio d’Europa. Cosa potrebbe esserci di più opportuno della conferenza sulla pace in Ucraina per cercare di attirare il maggior numero possibile di capi di stato.

Christoph Bernet / cap media

Questo fine settimana la Svizzera organizza un evento diplomatico superlativo: sabato e domenica sono attesi rappresentanti di oltre 90 paesi alla conferenza sull’Ucraina al Bürgenstock. Nel cantone di Nidvaldo si recheranno, tra gli altri, la vicepresidente americana Kamala Harris, il cancelliere tedesco Olaf Scholz, il primo ministro italiano Giorgia Meloni e il presidente francese Emmanuel Macron.

All’illustre gruppo di ospiti si unirà anche un volto noto in Svizzera: l’ex consigliere federale Alain Berset (PS), che ha ricoperto la carica di ministro degli Affari sociali e della sanità per dodici anni fino alla sua partenza alla fine del 2023. Oggi ha 52 anni, il friborghese aspira ora a una carriera sulla scena internazionale. In effeti, aspira a diventare segretario generale del Consiglio d’Europa a Strasburgo. L’elezione da parte dell’Assemblea parlamentare dell’istituzione avrà luogo il 25 giugno.

E se non sai di cosa si tratta…

Il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) sostiene ufficialmente questa candidatura. La situazione è ancora sulla buona strada, assicura il DFAE. E Alain Berset intende sfruttare la conferenza sull’Ucraina per condurre una campagna personale.

Berset non è solo in questa delegazione

La sua partecipazione come membro della delegazione del Consiglio d’Europa è stata confermata anche da un portavoce del DFAE. Egli si unirà al segretario generale uscente, la croata Marija Pejčinović Burić, e ad un altro candidato per il posto vacante.

“In quanto organizzazione leader nella tutela dei diritti umani e nella promozione della democrazia e dello stato di diritto in Europa, il Consiglio è impegnato negli sforzi di pace in Ucraina”

Oltre all’ex consigliere federale, li tengono d’occhio anche il commissario europeo alla Giustizia ed ex ministro degli Esteri belga, Didier Reynders (65 anni), nonché l’ex ministro della Cultura estone, Indrek Saar (61 anni). sulla posizione da ricoprire. Il DFAE si rifiuta di indicare se parteciperà o meno alla conferenza.

Per richiesta di CH Media, il governo estone ha però dichiarato che Indrek Saar parteciperà ad una manifestazione in Ucraina questo fine settimana, e quindi non al Bürgenstock. Ciò significa che Berset condividerà il palco con il suo concorrente belga, Didier Reynders, nella Svizzera centrale. Dieci giorni prima del voto, i due uomini dovrebbero cercare ancora una volta di distinguersi tra circa 45 capi di Stato e di governo europei.

(Tradotto e adattato da Valentine Zenker)

Altri articoli sul vertice di pace in Ucraina al Bürgenstock

Immersione nel più grande bunker d’oro privato della Svizzera

Video: Watson

Potrebbe interessarti anche questo:

Lo speravamo, lo aspettavamo, non potevamo immaginare la bamboche senza di lui. Tuttavia, il vertice di pace in Ucraina si svolgerà senza Joe Biden. Un enorme fallimento diplomatico che il nostro Paese avrebbe dovuto prevedere.

Immagina per un momento. Inviti il ​​tuo migliore amico al tuo matrimonio e lui ti manda il suo braccio destro. Le spiegazioni abbondano: agenda fitta, contratto da firmare, mani decisive da stringere, scadenza importante a fine anno. Poi iniziano ad arrivare le promesse: la vostra amicizia non sarà rovinata, vi manderà un regalo tramite DHL, vi pensa moltissimo. Ebbene, è vero che, sulla carta, questo braccio destro ha le competenze necessarie per interpretare l’ospite perfetto. Sfortunatamente, più tardi, la famiglia potrà girare l’album dei ricordi in ogni direzione, ma il migliore amico non sarà lì.

#Swiss

-

PREV Rendere più verde il settore dei trasporti: Cfao offre ai senegalesi veicoli elettrici al 100% – Lequotidien
NEXT Nessun aumento della tassa sul cemento proveniente dal Senegal