I repubblicani del Tarn, Céline Imart e Guilhem Carayon, sostengono Eric Ciotti

I repubblicani del Tarn, Céline Imart e Guilhem Carayon, sostengono Eric Ciotti
I repubblicani del Tarn, Céline Imart e Guilhem Carayon, sostengono Eric Ciotti
-

Mentre l’annuncio di una possibile alleanza elettorale tra i Repubblicani (LR) e il Raggruppamento Nazionale (RN) per le elezioni legislative suscita scalpore nella destra repubblicana, due esponenti locali del partito del Tarn sostengono la strategia di Eric Ciotti.

Entrambi sono stati nominati da Eric Ciotti durante il suo intervento al telegiornale delle 13 di TF1 sulla sua intenzione di alleare i repubblicani (LR) con il Raggruppamento Nazionale (RN) per le elezioni legislative. Guilhem Carayon, portavoce e vicepresidente di Les Républicains e figlio del sindaco di Lavaur Bernard Carayon, e Céline Imart, nuova deputata europea di LR eletta nel 2022, si sono rapidamente posizionati sui loro social network accanto al presidente di LR.

Guilhem Carayon ha reagito sul social network X (ex Twitter) per difendere la mano tesa alla RN:Con @ECiotti e migliaia di attivisti di @lesRepublicains, scegliamo il coraggio e il buon senso. Una scelta approvata da milioni di francesi. Dobbiamo ascoltare le persone che non sopportano più le politiche di Macron. La Francia prima, la Francia sempre.”

Un messaggio ritwittato da suo padre, sindaco di Lavaur e consigliere regionale di LR, Bernard Carayon.

Da leggere: INTERVISTA. “Voglio sempre guidare la lotta nel mondo agricolo”, Céline Imart, agricoltrice impegnata, numero 2 nella lista europea LR

Anche Céline Imart, nuova deputata europea di LR eletta nel 2022, si è espressa a favore di questa alleanza senza precedenti: Di fronte al pericolo Nupes v2 e all’impotenza del macronismo che lascia la Francia incruenta, l’urgenza è recuperare il Paese! La nostra unica bussola è l’interesse dei francesi. Pieno supporto @ECiotti. Più che mai @lesRepublicains.

Se le massime autorità repubblicane come Gérard Larcher, Bruno Retailleau e Olivier Marleix hanno condannato fermamente l’avvicinamento all’estrema destra, i dirigenti locali del Tarn sembrano quindi approvare la mano tesa di Eric Ciotti alla RN. Contattato, Julien Bacou, l’eletto RN del Tarn accoglie con favore “un accordo storico che segna una nuova tappa nella chiarificazione politica del nostro paese”. Nel marzo 2023, Guilhem Carayon ha posato sulla prima pagina del settimanale “L’Incorrect” insieme ai suoi colleghi della RN e di Reconquête! con il titolo: “I giovani tagliano il cordone”.

-

PREV Sciopero femminista: appello ad un grande sciopero delle donne in Svizzera
NEXT Sa dove gli hacker russi potrebbero colpire la Svizzera