I ciliegi del futuro mettono radici in Gironda! – Muoviti a Bordeaux – Tutte le novità di Bordeaux in un clic

-

A Toulenne nella Gironda, i ciliegi del futuro mettono radici sotto lo sguardo attento degli specialisti dell’Unità sperimentale di arboricoltura dell’INRAE. Nella tenuta Jarres, un’isola di 70 ettari situata sulla riva sinistra della Garonna vicino a Langon, i ricercatori stanno affrontando l’arduo compito di selezionare varietà di alberi da frutto in grado di resistere ai capricci del clima.

Negli ultimi anni la produzione di ciliegie è in caduta libera, una situazione preoccupante per gli amanti di questo frutto estivo. La fioritura precoce, la rottura dei frutti e gli attacchi del moscerino asiatico Drosophila sono i tre principali flagelli che colpiscono i ciliegi.

Gli appezzamenti del Domaine des Jarres non sono solo una fonte di frutta, ma un laboratorio a cielo aperto. Vi si studiano quotidianamente ciliegi, albicocchi, noci e meli. L’obiettivo di Inrae è chiaro: creare varietà di alberi da frutto resistenti alle sfide climatiche. Attraverso gli incroci genetici, i ricercatori sperano di sviluppare ciliegi più resistenti.

Il processo di selezione varietà resistenti è lunga e meticolosa. Vengono preservate solo le varietà più robuste, quelle capaci di resistere a condizioni climatiche rigide.

I ciliegi del futuro mettono radici in Gironda! – ©Un giardino di poesia

Perché l’umidità è un flagello per i ciliegi. Nella tenuta Jarres, alcuni rami sono protetti da zanzariere e per proteggere i raccolti vengono utilizzati cannoni spaventosi. David Allétru, tecnico ricercatore, spiega che le ciliegie sono scoppiate a causa dell’eccessiva umidità. Per rimediare a questo problema, strumenti digitali come telecamere, sonde termiche e scanner 3D, montati su nastri trasportatori e droni, vengono utilizzati per analizzare le caratteristiche dell’acqua dei frutti.

A Toulenne i ricercatori dell’INRAE ​​stanno svolgendo una battaglia silenziosa ma essenziale per garantire il futuro dei ciliegi di fronte al cambiamento climatico. Grazie ai loro sforzi, i frutteti di domani potrebbero essere in grado di resistere alle sfide poste da inverni più freddi, estati più umide e parassiti più aggressivi. Nel frattempo gli amanti delle ciliegie possono sperare in giorni migliori per questo frutto delicato.

Leggi anche: La grande svendita dei garage delle Allées Tourny torna a Bordeaux a giugno


#French

-

PREV Scopri il percorso del Bus Tour Haut-Doubs – macommune.info
NEXT Panayotis Pascot sarà al Forum di Fréjus con il suo nuovo spettacolo: ecco la data