Festival Nuits d’Afrique: un programma all’insegna delle novità

Festival Nuits d’Afrique: un programma all’insegna delle novità
Festival Nuits d’Afrique: un programma all’insegna delle novità
-

Le ultime tendenze della musica di origine africana saranno messe in risalto su due palchi all’aperto gratuiti nel Quartier des spectacles e in sei luoghi durante la 38e Festival internazionale Nuits d’Afrique che si svolgerà dal 9 al 21 luglio a Montreal.

Un centinaio di artisti provenienti da una trentina di paesi mescoleranno tradizione e modernità in un programma che si distingue per una forte presenza di artisti che si esibiranno per la prima volta nella metropoli.

L’African Nights Village si animerà per sei giorni, a partire dal 16 luglio, sui due palchi gratuiti: all’Esplanade Tranquille e al Parterre del Quartier des spectacles.

Vedremo, tra gli altri, Révélation Radio-Canada 2024-2025, Kizaba, che mescola percussioni e techno.

Tra gli eventi di maggior rilievo, in serata, potremo assistere alla riscoperta dei ritmi ancestrali con BIM, Benin International Musical e BCUC, dal Sud Africa.

>>>>

Apri in modalità a schermo intero

Durante il festival si esibirà il cantautore Lionel Kizaba.

Foto: cortesia MondoKarnaval

Ai festeggiamenti parteciperanno anche il giovane rapper congolese Innoss’B e la cantante Rutshelle Guillaume, originaria di Haiti.

Il chitarrista nigeriano tuareg Omara Moctar, detto Bombino, si esibirà all’aperto, così come il cantante guineano Takana Zion.

Per dare un posto d’onore a un programma vario, le donne saranno al centro dell’attenzione ogni sera dalle 19:00 alle 20:00 all’Esplanade Tranquille nell’ambito della serie Women of the World.

Vedremo la fanfara funk della Burning Brass Band, i ritmi cubani di Athena Y Su Candela, Lavanya – Projet Dharani, l’afro-pop dell’haitiana Modeline Raymond, le canzoni femministe degli Aunties, del Ciad, e la musica tropicale dei colombiani Stefania Osorio.

Altri concerti a pagamento si terranno al MTelus, all’Olympia, al Fairmount Theatre, al Gesù, al Ministère e al Club Balattou a partire dal 9 luglio.

I dettagli completi sono disponibili online.

-

PREV Ginevra non ha più i mezzi per essere il faro digitale mondiale
NEXT Calcio: l’FC Schönberg è la migliore squadra della città: “Un trasferimento di potere”