Di fronte ai Pirenei, questo lago offre l’unica spiaggia “Bandiera Blu” dell’Alta Garonna

Di fronte ai Pirenei, questo lago offre l’unica spiaggia “Bandiera Blu” dell’Alta Garonna
Di fronte ai Pirenei, questo lago offre l’unica spiaggia “Bandiera Blu” dell’Alta Garonna
-

Di

David Saint-Sernin

pubblicato su

28 maggio 2024 alle 11:56

Vedi le mie notizie
Segui le notizie di Tolosa

Lo confermano le classifiche delle Bandiere Blu 2024. Il lago di Montréjeau resta l’unica spiaggia a fregiarsi di questo marchio nel dipartimento dell’Alta Garonna. Un marchio di turismo sostenibile per spiagge e porti presentato giovedì 23 maggio 2024.

Circa 1 ora da Tolosatramite l’autostrada A 64, questo lago, di fronte alle montagne, offre ogni estate acque balneabili di qualità, ma anche diverse attività divertenti e sportive su 30 ettari.

Giochi gonfiabili dall’estate 2023

Dall’estate 2023 offre un parco di giochi d’acqua gonfiabili. I visitatori possono inoltre trovare, tutto l’anno, un’area giochi per bambini, attrezzature per il fitness, UN campo da beach volleyma anche a percorso didattico etichetta.

Un ristorante con terrazza affacciata sul nostro lago, uno snack bar e capacità ricettiva in chalet direttamente sul centro ricreativo.

Un balcone con vista sui Pirenei

Come promemoria, Montrejeau è un’antica bastide, creata nel 1272 con i suoi portici sulla piazza centrale della città. Una chiesa Saint-Jean del XII secoloe e XVe secoli e il suo campanile del XVII e XVIII secolo.

La sua vista panoramica sulle montagne lo rende il primo balcone dell’Alta Garonna sui Pirenei.

Video: attualmente su -

Occitania, regina delle bandiere blu

Non sorprende che l’Occitania sia ancora la regina delle Bandiere Blu con 107 spiagge e 20 porti etichettati.

A Tolosa, è il porto di Saint-Sauveur a fregiarsi della Bandiera Blu.

Segui tutte le notizie dalle tue città e media preferiti iscrivendoti a Mon -.


#French

-

PREV AFZ di Kénitra: Softgroup Immobilier ed Emirates Logistics inaugurano una piattaforma logistica
NEXT Villeneuve-sur-Lot. “Un’audace usurpazione di una piccola minoranza”