Basket: e se la pioggia rovinasse la festa per la finale della Coupe des Landes?

Basket: e se la pioggia rovinasse la festa per la finale della Coupe des Landes?
Basket: e se la pioggia rovinasse la festa per la finale della Coupe des Landes?
-

La finale della Coupe des Landes si svolgerà questo sabato 1 giugno nello stadio Plumaçon di Mont-de-Marsan? Dal lato organizzativo è tutto pronto. Si comincia a prepararlo sul posto. Il puzzle che servirà da base dovrà essere posato questo martedì a fine giornata. In realtà sarà il meteo ad avere l’ultima parola. Il Plumaçon è un’arena aperta e, se piove questo sabato tra le 18,30 e le 23, le partite non potranno svolgersi. I membri della commissione dipartimentale di basket esaminano attentamente le previsioni del tempo. Aspettano mercoledì per decidere su un possibile rinvio. Perché sì, sono previsti diversi scenari.

Sappiate già che se dovesse piovere un po’, per cinque minuti a un certo punto della serata, gli incontri potrebbero comunque svolgersi. “Sarà come al Roland Garrosparagona la presidente della commissione, Barbara Canlorbe. Durante l’acquazzone il terreno sarà coperto e tutti saranno sotto l’ombrellone.”. (Quindi ricordati di prenderlo, per ogni evenienza…)

D’altro canto, se le piogge saranno intermittenti, troppo abbondanti, sarà impossibile garantire le due finali, quella femminile e quella maschile, in queste condizioni. Il comitato ha quindi anticipato questa ipotesi e ha bloccato le arene del Plumaçon per un’altra data. Il sabato dopo. Gli operatori dei servizi sono consapevoli e preparati all’eventualità di rinviare tutto all’8 giugno.

Un piano C come ultima risorsa nelle arene indoor

Sarebbe davvero sfortuna, ma l’8 giugno la pioggia potrebbe comunque far parte dei festeggiamenti. Esiste quindi un piano C, uno scenario finale possibile. Un’altra segnalazione, questa volta al chiuso. “Perché è fuori discussione che non ci sarà una finale, proclama Barbara Canlorbe. Si svolgerebbe poi in arene coperte, a Gamarde, molto più piccole di quelle di Plumaçon, con circa 2.000 posti.

Dovremmo quindi rimborsare tutti e avviare una nuova procedura di emissione dei biglietti. Partire da 0 insomma. Ma il presidente della commissione non preferisce nemmeno pensare a questo scenario. “C’è mattine in cui sono euforico, altre in cui vorrei piangere quando vedo le previsioni del tempolei dice. Tanti impegni (budget di circa 120.000 euro, ndr), di tempo, potenzialmente per nulla. È molto angosciante”.

Il presidente vuole rimanere positivo: “Gli ultimi dati sono abbastanza buoni. Vogliamo crederci. Se il tempo è bello ci aspetta una festa straordinaria..”

-

PREV Che tempo è previsto in Ernée e nei suoi dintorni venerdì 14 giugno 2024?
NEXT Processato per una serie di furti d’auto nella regione parigina e nell’Indre