Basket – Prenazionale: Bruno Prouillac (allenatore del CahorSauzet): “La vittoria del collettivo”

Basket – Prenazionale: Bruno Prouillac (allenatore del CahorSauzet): “La vittoria del collettivo”
Basket – Prenazionale: Bruno Prouillac (allenatore del CahorSauzet): “La vittoria del collettivo”
-

l’essenziale
L’allenatore del CSB 1 Bruno Prouillac ripercorre la grande vittoria della sua squadra questa domenica contro la capolista e fa il punto della stagione.

Questa domenica, supportata da tutte le giovanili del CSB, da tutti i tifosi gialloblù e dai veterani del club, la seniores 1 del CahorSauzet Basket ha concluso al 4° posto nel proprio girone di mantenimento su 8 squadre battendo l’indiscussa leader del gruppo TOAC 2.
Una vittoria di due piccoli punti (78/76) mentre il Lotois aveva perso tre volte in questa stagione contro le speranze del Tolosa. In un’atmosfera da corrida, ci è voluto un coraggio esemplare da parte di un gruppo unito come mai prima d’ora per sbarazzarsi del leader.
L’allenatore del CSB 1 Bruno Prouillac parla di quest’ultima partita della stagione e fa il punto della stagione.
Bruno, cosa ricorderai di questa bella ma difficile vittoria contro il TOAC 2?
Soddisfatto di ciò che tutto il mio gruppo ha prodotto, che per un raro periodo è stato quasi completo. Eravamo la migliore difesa del nostro gruppo che ha ricevuto il 2° miglior attacco e tenere il TOAC 2 a meno di 80 punti è stato il filo conduttore che ci ha permesso di batterli, ma è stato soprattutto collettivamente che eravamo superiori a loro. Siamo riusciti nei primi 3 quarti a contenerli al meglio e nel 4° quarto, con il supporto del nostro pubblico, abbiamo bloccato i rimbalzi su entrambi i lati del campo e la nostra difesa ha fatto la differenza. E in attacco, vorrei fare una menzione speciale a un giovane formatosi al club Hugo Discazeaux, 18 anni, che ha giocato un ruolo importante in termini di soldi.
Cosa ricorderai di questa stagione?
Che il basket è uno sport di squadra e che è tutto il nostro gruppo e tutto lo staff (Guillaume Roux ed io) che sono riusciti a mantenerci ai massimi livelli regionali. E’ vero che gli obiettivi di inizio stagione non sono stati raggiunti, soprattutto a causa di infortuni e squalifiche che ci hanno penalizzato molto, ma abbiamo lavorato molto in allenamento per mantenerci e non ho nulla da rimproverare al mio gruppo. La svolta è stata la nostra vittoria nel Nord Est di Tolosa che ha segnato la vera nascita di un gruppo e le nostre due vittorie contro Auch 2 e TOAC 2 lo hanno dimostrato.
Tocca a noi, per la prossima stagione, continuare a lavorare e formare i giovani per preparare il futuro a lungo termine del CSB.

#French

-

PREV Saumur. Il Servizio Civico dell’Unis Cité assume 24 giovani a partire da ottobre 2024
NEXT Stoviglie a prezzi bassi durante la vendita del centro risorse Haute Folie di Hérouville